Park 51, nuove immagini per Ground Zero | Architetto.info

Park 51, nuove immagini per Ground Zero

wpid-5685_home.jpg
image_pdf

Lo studio Soma non è ancora stato ufficialmente nominato per il progetto Park 51, dall’imprenditore Sharif el-Gamal, ma la struttura ha già assunto una precisa identità ed è in via di definizione in misura sempre più dettagliata. Soprannominato la “Moschea di Ground Zero”, il progetto è stato appetitoso oggetti dei riflettori dei media fin dalla sua nascita nel 2009.

E’ opportuno però far notare che Park 51 non è né solamente una moschea né la sua costruzione è nel preciso punto di Ground Zero, ma a due isolati di distanza; tuttavia è stato assai contestato, e gli stessi progettisti dello studio Soma hanno pubblicato i rendering sul loro sito web sotto la posizione di “Ground Zero”.

Il progetto consiste in una torre ad uso misto che dedicherà due piani interrati a una zona di preghiera musulmana; ma i restanti 13 piani fuori terra sono progettati per funzioni ad uso laico e multireligioso, che riguardano un centro sportivo e di fitness, un ristorante, uno spazio espositivo, un parco giochi e un asilo, e al dodicesimo piano un memoriale con il santuario dedicato al ricordo di coloro che sono morti negli attentati dell’11 settembre di nove anni fa.

Queste rappresentazioni, che per ora vediamo esclusivamente tramite simulazioni a computer, sono una chiara espressione delle intenzioni che i costruttori che stanno finanziando il progetto hanno per lo sviluppo dell’area. Questi pochi scatti forniscono solo un’idea di quello che verrà effettivamente costruito – solo un preliminare del progetto finale – ma leggendo le forme visibili già se ne evincono le caratteristiche principali. Un effetto bianco ghiaccio dilata una struttura reticolare che ricopre e costituisce la facciata stessa, con allusioni all’architettura islamica tradizionale e ai simboli iconici di altre fedi, come la Stella di David ebraica. La sensazione elaborata, innegabilmente futuristica di questa struttura porta una dose di forte personalità nel quartiere di Manhattan – a due isolati da dove sorgevano le Torri Gemelle. Questo dettaglio intricato, di groviglio bianco e luminoso, lo si può notare anche nei rendering degli interni, dove la luce entra abbondante nell’edificio durante il giorno e viceversa di notte fuoriesce dall’interno illuminando il marciapiede e la strada.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Park 51, nuove immagini per Ground Zero Architetto.info