Premi regionali di architettura di In/Arch e Ance Sicilia, ecco i vincitori | Architetto.info

Premi regionali di architettura di In/Arch e Ance Sicilia, ecco i vincitori

wpid-23679_DSC.jpg
image_pdf

Si è conclusa la prima edizione del Premio regionale di architettura indetto da In/Arch Sicilia e Ance Sicilia con un bilancio positivo visto l’alto livello dei 105 progetti candidati. I tre progetti vincitori sono automaticamente ammessi a concorrere per il Premio nazionale In/Arch-Ance 2014. Fra le tre le categorie prese in considerazione dal premio, la prima, “Nuova opera o opera di riqualificazione in Sicilia 2008/2013 di un progettista under 40”, ha visto vincitori la coppia di architetti siracusani Andrea Morana e Luana Rao, con cui ha collaborato l’impresa Alphaneas, per il progetto “Casa O”, realizzata per il committente Salvatore Ossino a Ognina in provincia di Siracusa. La piccola casa per le vacanze “rispecchia moduli interpretativi contemporanei con l’esplicitazione di una architettura che ambisce alla raffinatezza e all’eleganza attraverso mezzi compositivi”. Sempre nella stessa categoria, hanno meritato menzioni speciali i progetti di Casa EC di Eva Grillo e Villa B&D di Cottone e Indelicato a Cianciana.

Per la categoria “Opera di riqualificazione in Sicilia 2008/2013”, ha vinto il progetto Le fabbriche della regina. Realizzato dal team composto da Pasquale e Tania Culotta, Luigi Bosco, Giuseppe Guerrera, Francesco Finocchiaro, il progetto consiste nell’intervento sull’ex monastero di San Francesco a Paternò nel catanese. A collaborare al progetto l’impresa Panciera e il Comune di Paternò come committente. L’opera, che attende ancora il finanziamento per il completamento interno, “coniuga brani di architettura contemporanea calibrati ed efficaci con l’edificio preesistente e i suoi valori storico-architettonici”, secondo la giuria presieduta dall’assessore regionale Michela Stancheris. Nella stessa sezione, menzioni anche per il Progetto di recupero di una cava adibita a struttura ricettiva a Favignana, di Rosario Cusenza e Maria Salvo, e per Casa SC a Ragusa di Francesco Nicita.

Per la terza categoria, “Nuova opera costruita in Sicilia 2008/2013”, il premio è andato a Lemon Factory, sede dell’azienda Simone Gatto a Milazzo, “vigorosa espressione di temi architettonici nel continuum di elementi strutturali, nella composizione di elaborati rapporti figura/sfondo a forte carattere per gli esterni, con un attento studio degli interni”. Il progetto è stato firmato dal team messinese Ufo, composto da Claudio Lucchesi, Franco Giordano, Anna Liuzzo, Carmela Notaristefano, affidatisi all’impresa costruzioni Maiorana di Milazzo. Menzioni speciali in questa categoria per i progetti A2M a Marina di Ragusa di Nunzio Gabriele Sciveres, Casa MF di Giarre, firmato da Angelo Vecchio dello Studio Scau, Cantina a Castiglione degli architetti Albanese e Gulino e, infine, Villa PM a Ragusa di Architrend. A fare da cornice alla cerimonia di premiazione sono state quattro conferenze su temi di architettura, tenute da Michele Molé, Francesco Lipari, Mario Cutuli, e la conversazione-intervista del coordinatore nazionale In/Arch Franco Porto con il critico Francesco Pagliari.


{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Premi regionali di architettura di In/Arch e Ance Sicilia, ecco i vincitori Architetto.info