Renzo Piano per il Whitney Museum of American Art che aprira' il 1° maggio 2015 | Architetto.info

Renzo Piano per il Whitney Museum of American Art che aprira’ il 1° maggio 2015

wpid-25463_whitneyTimothySchenck.jpg
image_pdf

L’atteso progetto dello studio Renzo Piano Building Workshop (Rpbw) per l’ampliamento del Whitney Museum of American Art di New York ha finalmente una data fissata per l’apertura: venerdì 1° maggio 2015. L’annuncio è stato recentemente fatto dal direttore Adam D. Weinberg durante l’annuale serata di gala autunnale svoltasi all’interno dell’edificio completato nel 1966 su progetto di Marcel Breuer.

Realizzato in collaborazione con gli architetti locali Cooper, Robertson & Partners, il nuovo edificio sta sorgendo accanto alla vecchia sede collocata ai piedi dell’High Line, il parco lineare realizzato su progetto di Diller Scofidio+Renfro e James Corner Field Operations lungo il tracciato della ferrovia sopraelevata in disuso il cui ultimo lotto è stato inaugurato a settembre, e fa parte del Meatpacking District di Manhattan, area protetta dalla New York City Landmarks Preservation Commission dal 2003.

Introdotto da un ingresso coperto da un’ampia e inclinata copertura a sbalzo e distribuito su 9 piani terrazzati all’interno di un volume asimmetrico, ingrandirà il museo esistente aggiungendo 50.000 mq di gallerie espositive coperte, 13.000 di spazi esterni per mostre e ulteriori 18.000 mq per eventi speciali che raddoppieranno le superfici. A questo si aggiungeranno anche un centro per la formazione, un polifunzionale black box theatre in cui gestire proiezioni e spettacoli che possono utilizzare anche la vicina galleria all’aperto, un teatro tradizionale da 170 posti affacciato sul fiume Hudson, una biblioteca, un laboratorio per restauri, negozi, un ristorante al piano terra e una caffetteria all’ultimo.

LEGGI ANCHE: Il Whitney Museum di Renzo Piano

Lo studio di Renzo Piano non è nuovo né a prestigiosi incarichi negli Stati Uniti, né alla progettazione museale: solo per citare alcune fra le ultime realizzazioni, il Muse di Trento, gli ampliamenti degli Art Museums di Harvard a Cambridge (Massachusetts, Stati Uniti) e del Kimbell Art Museum di Fort Worth (Texas, Stati Uniti) e l’Astrup Fearnley Museum of Modern Art di Oslo (Norvegia).

© Rpbw

L’autore


Laura Milan

Architetto e dottore di ricerca in Storia dell’architettura e dell’urbanistica, si laurea e si abilita all’esercizio della professione a Torino nel 2001. Iscritta all’Ordine degli architetti di Torino dal 2006, lavora per diversi studi professionali e per il Politecnico di Torino, come borsista e assegnista di ricerca. Ha seguito mostre internazionali e progetti su Carlo Mollino (mostre a Torino nel 2006 e Monaco di Baviera nel 2011 e ricerche per la Camera di Commercio di Torino nel 2008) e dal 2002 collabora con “Il Giornale dell’Architettura”, dove segue il settore dedicato alla formazione e all’esercizio della professione. Dal 2010 partecipa attivamente alle iniziative dell’Ordine degli architetti di Torino, come membro di due focus group (Professione creativa e qualità e promozione del progetto) e giurata nella nona e decima edizione del Premio architetture rivelate. Nel 2014 costituisce lo studio associato Comunicarch con Cristiana Chiorino e Giulietta Fassino.

Copyright © - Riproduzione riservata
Renzo Piano per il Whitney Museum of American Art che aprira’ il 1° maggio 2015 Architetto.info