Scuole innovative: il Miur indice il concorso di idee | Architetto.info

Scuole innovative: il Miur indice il concorso di idee

I progetti di architetti e ingegneri per nuovi ambienti di apprendimento e apertura al territorio

progetti innovativi scuole
image_pdf

Il decreto ministeriale n. 860 del 3 novembre 2015 del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca stabilisce le regole del concorso di idee per acquisire idee progettuali per la realizzazione di scuole innovative da un punto di vista architettonico, impiantistico, tecnologico, della sostenibilità ambientale, energetica, economica e della sicurezza strutturale e antisismica, con particolare attenzione alla presenza di nuovi ambienti di apprendimento e all’apertura al territorio.

Possono partecipare al concorso, a titolo individuale o in gruppi pluridisciplinari, Architetti e Ingegneri italiani o cittadini di un altro paese dell’Unione Europea, iscritti ai rispettivi Ordini Professionali. Le proposte progettuali dovranno tenere conto delle seguenti finalità:
• realizzazione di ambienti didattici innovativi;
sostenibilità ambientale, energetica ed economica;
• presenza di spazi verdi fruibili che arricchiscono l’abitabilità del luogo;
• relazione della soluzione progettuale con l’ambiente naturale;
• apertura della scuola al territorio come luogo di riferimento per la comunità;
• coinvolgimento dei soggetti interessati e loro partecipazione attiva;
permeabilità e flessibilità degli spazi, fruibilità di tutti gli ambienti;
attrattività degli spazi anche al fine di contrastare il fenomeno della dispersione scolastica;
• concezione dell’edificio come strumento educativo finalizzato allo sviluppo delle competenze sia tecniche che sensoriali;
• attenzione alla presenza di spazi per la collaborazione professionale e il lavoro individuale dei docenti;
• presenza di spazi dedicati alla ricerca, alla lettura e alla documentazione;
• concezione e ideazione degli spazi nell’ottica del benessere individuale e della socialità.
I progetti saranno valutati da una Commissione nominata dal Miur, che assegnerà ai primi tre classificati per ogni area di intervento i seguenti premi:
• 1° classificato: euro 25.000;
• 2° classificato: euro 10.000;
• 3° classificato: euro 5.000.

I progetti premiati potranno essere messi a disposizione degli enti locali per l’eventuale affidamento dei successivi livelli di progettazione. La realizzazione dei progetti è garantita da un apposito fondo messo a disposizione dall’Inail. Il bando che determinerà anche i tempi per l’iscrizione e la consegna degli elaborati sarà indetto dopo che tutte le Regioni avranno trovato un accordo con il ministero per definire le aree progettuali.

Tutte le news sull’edilizia scolastica nel nostro speciale.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Scuole innovative: il Miur indice il concorso di idee Architetto.info