Sono Arhitekti per il Padiglione sloveno a Expo 2015 | Architetto.info

Sono Arhitekti per il Padiglione sloveno a Expo 2015

Era forse uno dei meno vistosi ma dei più interessanti sul piano architettonico: il padiglione della Slovenia per Expo 2015

Padiglione della Slovenia a Expo 2015 © Samo Radinja
Padiglione della Slovenia a Expo 2015 © Samo Radinja
image_pdf

Conclusa da pochi mesi la fiera mondiale Expo 2015 tenutasi a Milano fino al 31 ottobre, segnaliamo il progetto del Padiglione sloveno, ricco di elementi architettonici e strumenti interattivi, combinati in maniera intelligente al fine di ritrarre la cultura slovena in molti suoi aspetti. La realizzazione concettuale si deve al team di giovani architetti SoNo Arhitekti, radicati nella cultura del proprio paese con un’architettura moderna e di qualità, basata sulla sperimentazione di materiali naturali come il legno, essendo la Slovenia uno dei paesi più boscosi d’Europa e il legno una sua materia prima. Anche in altri progetti come la Mountain View House nelle Alpi austriche, la House M in territorio sloveno e la libreria realizzata a Trieste, lo studio SoNo mostra l’ampio utilizzo del legno come risorsa architettonica.

Seguendo lo slogan “I Feel Slovenia. Verde. Attivo. Sano.”, il padiglione è formato da cinque strutture prismatiche che si susseguono in un sequenza dinamica che ricorda la configurazione vivace del paesaggio sloveno, caratterizzato da montagne alpine come da colline mediterranee e dominato dalla vastità di campi coltivati e boschi. L’edificio, dall’aspetto decostruttivista, racchiude all’interno cinque aree tematiche che hanno permesso ai visitatori di conoscere la produzione locale della Slovenia, e appare come una grande composizione in legno. La struttura unisce infatti al telaio in acciaio elementi portanti in legno lamellare a strati incrociati ed è rivestita con listelli in legno, alternati a grandi vetrate.

Slovenia_1a

Legno, vetro, acciaio e verde sono gli elementi principali della composizione © Samo Radinja

Il fronte principale, anche se appare rigido e marcato dal disegno sporgente di cinque punte a spigoli vivi, è addolcito dal colore caldo del legno e dalla presenza di una variegata vegetazione che segue le linee dell’edificio. Anche il vetro svolge un ruolo importante per la presenza di grandi finestre triangolari che permettono di intravvedere dall’esterno gli spazi espositivi. Le altre facciate invece, più introverse, sono interamente rivestite con gli stessi listelli in legno intervallati da profili in acciaio bianco: una trama casuale che richiama la superficie delle foglie.

Cercando di ripercorrere il fascino delle bellezze naturali presenti nel paese, il padiglione sloveno a Expo 2015 ha mostrato il forte legame tra ambiente salubre e produzione locale dei cibi con metodi sostenibili che rispettano l’ecosistema, preservando ideali di vita attiva e sana. In Slovenia sono infatti presenti 24 regioni gastronomiche che offrono una notevole diversità culinaria e vinicola. Allo stesso tempo, lo slogan “I Feel Slovenia” racchiude un’esposizione sensoriale che paragona i cinque sensi alle cinque tematiche che riflettono il potenziale del paese: l’apicoltura, la produzione del sale, l’abbondanza di acqua termale e minerale, la passione per l’escursionismo e il trekking, e infine il progetto messo a punto per la misurazione del carbonio nero presente nell’atmosfera, servendosi di un aereo ultraleggero e di un apparecchio di misurazione altamente tecnologico.

All’interno del padiglione © Peter Skrlep

Il percorso di visita, ampio 1.910 mq, si sviluppa a partire da un ingresso nascosto sul retro e introduce i visitatori in un corridoio coinvolgente con alcuni elementi verdi. Le cinque esposizioni si susseguono all’interno del padiglione e si aprono verso l’esterno tramite aperture o ampie pareti vetrate.

Per la Slovenia, l’esposizione di Expo 2015 a Milano ha rappresentato un’occasione molto vantaggiosa per promuovere ancora di più la propria cultura in Italia, considerando la vicinanza geografica e il notevole numero di turisti italiani registrati in Slovenia.

Scheda del progetto
Progettisti: SoNo Arhitekti
Team: Edvard Blazko, Marko Volk, Nina Tešanović, Nejc Batistic, Samo Radinja, Matija Kocbek (art director)
Paesaggista: Tomaž Bavdež landscape architect
Ubicazione: Milano, Expo 2015
Area del sito: 1.910 mq
Dimensioni nette del padiglione: 800 mq
Costruttore: Luman IG

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Sono Arhitekti per il Padiglione sloveno a Expo 2015 Architetto.info