Stadio, terrazza, parcheggi e servizi: all in one | Architetto.info

Stadio, terrazza, parcheggi e servizi: all in one

wpid-7855_Home.jpg
image_pdf

Gli architetti francesi Jean-Marc Ibos e Myrto Vitart hanno progettato un edificio multifunzionale di 15.500 metri quadri complessivi comprendente uno stadio, relative sportroom, parcheggi, laboratori, servizi e aree amministrative, un ristorante e una stazione per 50 vigili del fuoco.

Situato lungo l’anello di Parigi, il progetto distingue due tipi principali di spazio che costituiscono il programma:
– per il primo, le infrastrutture, una base di cemento massiccio ospita garage, laboratori, e il playgroung sportivo.
– per il secondo, la “sovrastruttura“, un edificio lineare e sottile occupato dai servizi amministrativi

All’interno dell’edificio il campo da calcio rimane nella zona nord e sui primi due livelli del blocco lineare, al fine di collegare il più direttamente possibile gli spazi della reception e il personale ai garage collocati verticalmente al piano interrato. Sul terzo livello invece si crea un vuoto che regge i successivi due livelli. Questo permette di avere, nel lotto molto angusto in cui si colloca l’edificio, uno spazio esterno protetto e consente di creare il desiderato collegamento visivo con l’anello stradale.

Per amplificare la portata di queste connessioni, il solaio inferiore ed esterno del volume superiore aggettante è specchiante, in modo da creare attraverso l’edificio una reale visione dalla circonvallazione verso l’interno dello stadio, e viceversa. La circonvallazione non è più lasciata in secondo piano ma diventa elemento centrale del dispositivo. Una grande terrazza coperta esposta a sud domina lo stadio e insieme l’anello stradale. Approfittando della sua forma lineare, la terrazza è stata trasformata in un campo pratica: una pista di atletica. E nei giorni di sole, il personale la usa anche come spazio adatto per la pausa.

Il soffitto della terrazza è costituito da una lamiera di acciaio lucidato a specchio inossidabile perforata da un isolamento acustico che intrappola il rumore della strada ed evitare il suo riflettersi nello stadio. La protezione acustica della terrazza è garantita anche da pannelli di vetro trasparente rinforzati. Questa protezione fa della terrazza anche un luogo di relax per il personale, oltre a poter essere sfruttato come campo pratica per la stazione dei vigili del fuoco. Una moltiplicazione degli usi è quindi un espediente in grado di animare e rendere più efficace l’utilizzo di un grande edificio in uno snodo stradale centrale di una grande città.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Stadio, terrazza, parcheggi e servizi: all in one Architetto.info