Tadao Ando in Giappone per il Setouchi Aonagi Luxury Hotel | Architetto.info

Tadao Ando in Giappone per il Setouchi Aonagi Luxury Hotel

L’architetto giapponese Tadao Ando ha ristrutturato una delle sue prime architetture in cemento a vista per ospitare l’hotel di lusso Setouchi Aonagi in Giappone

© Setouchi Aonagi
© Setouchi Aonagi
image_pdf

Nella sua terra d’origine, il Giappone, Tadao Ando ha trasformato una delle sue prime architetture minimaliste in cemento a vista in un piccolo hotel di lusso denominato Setouchi Aonagi, arroccato sulla cima di una montagna e pensato come un intimo rifugio aperto verso il cielo e verso il mare: ao in giapponese significa infatti blu, mentre il termine nagi rimanda alla calma generata dalla mancanza di vento sulla spiaggia. Il complesso originario, costruito nel 1998 su progetto di Tadao Ando per ospitare una struttura privata (Elleair Matsuyama Guesthouse) e un museo d’arte aperto al pubblico (costruito per mostrare le opere d’arte di proprietà della Daio Paper Corporation, tra cui dei Chagall) è stata quindi ristrutturata e convertita dall’architetto giapponese in un hotel di lusso, senza rinunciare all’estetica minimalista e stereometrica della sua architettura. Mantenendo l’impianto esistente, l’hotel si compone di due edifici in cemento a vista, alti rispettivamente sei e cinque piani, collegati da alcuni percorsi e spazi aperti che seguono l’andamento del terreno. All’interno sette suite di alto design affacciate con ampie vetrate sul paesaggio naturale, oltre una gamma di servizi esclusivi e una piscina panoramica che si estende per 30 metri in direzione del mare.

Setouchi_1

Pareti in cemento a vista e superfici vetrate sono gli elementi principali dell’architettura minimalista di Tadao Ando © Setouchi Aonagi

Setouchi_2

La piscina panoramica, protetta da alti muri in cemento, si estende come un telescopio verso il mare © Setouchi Aonagi

L’atmosfera rilassante che si respira in questo nuovo hotel riflette la sensazione di pace e tranquillità che le architetture del maestro giapponese riescono a trasmettere, come accade nel villaggio della Fondazione Casa Wabi nel deserto del Messico. Il Setouchi Aonagi si trova invece nei pressi della città di Matsuyama, nell’isola di Shikoku, e gode di una vista strepitosa del Seto Inland Sea. Negli ultimi anni, il Setouchi International Art Festival (l’evento artistico di maggior richiamo in Giappone che si tiene ogni tre anni in tutte le isole del Seto Inland Sea) ha portato molto turismo in questa zona, costellata di capolavori architettonici in cemento armato firmati da Tadao Ando, come il Chichu Art Museum o il Saka no Ue no Kumo Museum.

Setouchi_3

Accanto al cemento, al vetro e all’integrazione con la natura, Tadao Ando ha optato per arredi in legno e opere d’arte contemporanea © Setouchi Aonagi

Il Setouchi Aonagi Hotel cerca di creare un clima di ‘lusso minimal’ attraverso un restyling degli interni, dove tutti gli arredi esistenti sono stati rimossi per creare un nuova composizione contraddistinta da elementi semplici di design realizzati principalmente in legno. Le sette suite a disposizione degli ospiti sono molto ampie, variano da 100 a 170 mq e possono ospitare da 3 a 5 persone, a seconda della tipologia di camera. Tutte le stanze godono di ampi terrazzi affacciati verso il giardino o verso il panorama, pensati come una naturale estensione della zona giorno contraddistinta da vetrate a tutta altezza. La suite presidenziale all’ultimo piano (Aonagi Suite) vanta una doppia altezza di 8 metri proiettata verso il mare e offre tutti i comfort di una stanza distribuita su due piani, con tanto di spa privata. Gli ambienti sono molto eleganti e contraddisti da superfici grezze, pareti bianche e luminose e arredi molto minimali.

La piscina all’aperto, denominata ‘The Blue’ è nascosta dietro ad alti muri in cemento ma si estende come un telescopio sul paesaggio; una seconda piscina coperta, ‘The Cave’, funge invece da piccolo centro termale e può essere prenotato per uso privato. All’interno dell’hotel una selezione di opere contemporanee accompagnano i visitatori, tra dipinti di Frank Stella e Reiko Kawabe e un’installazione di Yutaka Ono posizionata nel patio interno, che ricalca le isole del Seto Inland Sea utilizzando il muschio.

Leggi anche: Junya Ishigami vince il BSI Swiss Architectural Award 2016

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Tadao Ando in Giappone per il Setouchi Aonagi Luxury Hotel Architetto.info