Un acquario sull'oceano | Architetto.info

Un acquario sull'oceano

wpid-1574_OCEANARIO.jpg
image_pdf

L?Ordine degli Architetti di Milano, sulla scia delle numerose serate organizzate per dibattere le eredit? architettoniche e urbanistiche lasciate al territorio dalle esposizioni universali, ha deciso di ospitare, gioved? 28 settembre (ore 21.15 – via Solferino, 17 – Milano), Pedro Campos Costa, il progettista dell?estensione dell’Oceanario di Lisbona.

Questo progetto di estensione ? racconta il progettista Pedro Campos Costa – non vuole interrompere uno spazio pubblico consolidato e di grande dinamica. Al contrario, cerca di ?ampliare? le sue possibilit?, risolvendo la relazione con un edificio esistente dalla grande presenza architettonica e con le aggravanti di uno spazio oggi in processo di qualificazione come patrimonio architettonico. La sfida ? quella di creare un edificio che non sia semplicemente un artefatto architettonico isolato, ma che risponda alle problematiche urbane e dialoghi con l?edificio esistente senza sovrapporsi.

La proposta architettonica di Pedro Campos Costa ? sensibile nella relazione con l?edificio esistente, senza apparire, tuttavia, totalmente sconnessa o ?strana?. Il progetto si fonda su un leggero piano inclinato che, evitando alterazioni sostanziali nell?esistente, permette di creare una stimolante dialettica tra la costruzione progettata nel 1998 dall?architetto Peter Chermayeff e la nuova proposta. L?estensione dell?Oceanario sar? costituita da un prisma irregolare di cemento prefabbricato, che attraverso dei fori localizzati in forma variabile funge da diaframma tra l?interno e l?esterno, attraverso un gioco di luci che dematerializza la massa costruita. L?edificio verr? adibito a esposizioni temporanee, auditorium e servizi per il pubblico e si connette, attraverso un ponte lineare, alla lobby di acceso dell?Oceanario di Lisbona, unico e singolare momento di connessione tra i due interventi architettonici.

Sar? presente all’incontro anche Lu?s Miguel Rodrigues, responsabile dell?ufficio tecnico di Parque Expo che riporter? la discussione alle origini, affrontando il tema di come l’EXPO del 1998 fu concepita e realizzata, anche in vista dell’utilizzo futuro di strutture e infrastrutture sia a livello architettonico che urbanistico.

Una serata per discutere di architettura e soprattutto di un’architettura capace di integrarsi al passato riqualificandolo e aggiungendo valore al patrimonio urbano e internazionale.

Copyright © - Riproduzione riservata
Un acquario sull'oceano Architetto.info