Un hotel sostenibile fra le cave: il Cave Bianche Hotel sull’isola di Favignana | Architetto.info

Un hotel sostenibile fra le cave: il Cave Bianche Hotel sull’isola di Favignana

Sostenibilità, rispetto per l’ambiente e cultura del benessere si fondono in questa struttura eco-design con giardini ipogei e specchi d’acqua. Un focus sull’arredo bagno

Cave Bianche_10
image_pdf

Il profilo dell’isola di Favignana è tutto delineato dalla pietra di calcarenite ed il Cave Bianche Hotel nasce proprio lì, dove tra i profumi del mediterraneo e i colori bruciati si incontrano i cinque elementi, in un susseguirsi di grotte e di spazi a cielo aperto.

Una struttura eco-design che sembra emersa dal ventre della terra, con le sue 39 camere, lo spazio gourmet perfettamente inserito nell’habitat circostante, i giardini ipogei e gli specchi d’acqua che giocano con i volumi e le geometrie dell’ambiente, dando vita ad un equilibrio che sembra definito dalla natura stessa piuttosto che dalla mano dell’uomo.

Le scelte strutturali, architettoniche e di interior sono state interamente ispirate da principi di sostenibilità e rispetto dell’ambiente, oltre che dall’obiettivo di puntare sul comfort abitativo della struttura: pavimenti in pietra naturale, materiali insonorizzanti realizzati con un impasto di legno e magnesite ed arredi in legno trattati con vernici atossiche, ma anche sistemi energetici ed idrici ad impatto zero.

Nell’hotel un sistema centralizzato anticalcare permette maggiore efficienza energetica degli elettrodomestici e un minor uso di detergenti. E’ presente un sistema di riutilizzo delle acque depurate per irrigare aree verdi e sono state impiegate tecnologie costruttive non invasive.

Tutto nel Cave Bianche Hotel è stato pensato nei dettagli e sviluppato dallo studio di progettazione Cusenza + Salvo, per enfatizzare l’esperienza di relax in chiave sostenibile. Un progetto di ospitalità consapevole che invita a recuperare il piacere semplice, autentico, istintivo di prendersi cura di sé, concedendosi un’esperienza rigenerante nel segno della distensione e della riscoperta dell’ozio creativo.

Un focus sull’arredo bagno: la scelta delle cabine doccia Duka

Per il rito quotidiano della doccia, il Cave Bianche Hotel ha scelto di affidarsi a Duka, azienda specializzata nella realizzazione di cabine doccia su misura, perfette per l’ambiente domestico così come per quello hospitality.

I modelli dukessa S 3000 forniti al committente da Vultaggio srl, con i loro luminosi profili verticali impreziosiscono l’ambiente e offrono sicurezza e affidabilità, grazie anche al loro vetro temperato trattato in maniera tale da ridurre la formazione di aloni e calcare. Le cabine doccia Duka sono elementi che rendono unica l’esperienza degli ospiti, ma vanno anche incontro alle esigenze di chi a loro apre le porte: dal sistema di regolazione integrato nel profilo, che ha permesso un’installazione più semplice, alle antine sganciabili nella parte inferiore, per garantire una più veloce pulizia. Il sistema sali/scendi dei battenti, infine, salvaguarda le guarnizioni e rende la cabina più longeva, anche se sottoposta a utilizzi frequenti.

La scelta del Cave Bianche Hotel di puntare su Duka nasce dalla volontà di trovare dei prodotti in grado di rappresentare appieno la sua filosofia wellbeing tesa a promuovere una cultura del benessere centrata sul recupero della connessione con la natura e il rispetto dell’ambiente.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Un hotel sostenibile fra le cave: il Cave Bianche Hotel sull’isola di Favignana Architetto.info