Un nuovo progetto per Varsavia, nuovo polo del lusso europeo: è Ethos | Architetto.info

Un nuovo progetto per Varsavia, nuovo polo del lusso europeo: è Ethos

Il palazzo Ethos è un progetto firmato dagli studi di architettura Maas Design e Chapman Taylor, occupa una superficie di 17.500 m2 circa e punta alla certificazione BREEAM Excellent

Ethos_Varsavia
image_pdf

In quella che punta a diventare la nuova capitale del lusso europeo, sta sorgendo un nuovo edificio, vetrina per i maggiori marchi d’alta gamma. Parliamo di Varsavia e di una delle sue piazze più caratteristiche e centrali, dove è in via di completamento il progetto Ethos, firmato da Maas Design e Chapman Taylor. Esaminiamo brevemente il contesto.

La Polonia è oggi la nazione più dinamica e vivace di tutta l’Europa. Da dieci anni protagonista di una forte crescita economica, vanta un debito pubblico tra i più bassi dell’Unione Europea e ha superato indenne la recessione mondiale del 2009. Si stima che nel 2016 il suo pil crescerà del 3,5%.

Con una popolazione di 38 milioni di abitanti, dispone di un bacino di consumatori tra i più promettenti. Secondo l’ultimo report ‘Il mercato dei prodotti di lusso in Polonia’ realizzato da KPMG, nel 2018 saranno ben 1,2 milioni le persone con elevato reddito in questo Paese.

Il cuore della Polonia è senza dubbio Varsavia, che viene ormai definita la nuova capitale del lusso europeo. Nel centro di Varsavia, e precisamente nella storica piazza Three Crosses Square è in via di completamento Ethos, nuovo edificio sostenibile, con destinazione d’uso misto, che punta ad essere un nuovo polo del lusso in grado di ospitare i più importanti marchi esteri di alta gamma.

Dei 12mila metri quadri di superficie commerciale utile nell’area di Three Crosses Square, circa la metà sono proprietà di Ethos. Il palazzo Ethos è stato progettato dagli studi di architettura Maas Design e Chapman Taylor, appositamente per uffici e retail di brand di alta gamma e punta all’eccellenza in tutto: dall’estetica ai livelli di sostenibilità.

Ogni negozio si affaccia su Three Crosses Square, con un’area di grande impatto ampia 88 metri quadri. Le vetrine sono alte otto metri e una di esse si apre direttamente sulla piazza. Un mezzanino consente di ampliare notevolmente la superficie di vendita che può andare da 100 a 900 metri quadri, a seconda delle esigenze. Il livello di efficienza energetica dell’edificio va verso la certificazione BREEAM Excellent.

L’area di Three Crosses Square è già presidiata da brand internazionali come Gucci, Louis Vuitton, Lanvin, Giorgio Armani, Jimmy Choo, Valentino, Tom Ford, Ferrari, solo per citarne alcuni. Qui si trovano anche i ristoranti e i caffè più esclusivi, gli hotel cinque stelle, Il Parlamento, la Borsa, le ambasciate e i consolati. Tutto questo garantisce un flusso quotidiano altissimo di turisti e di cittadini benestanti dediti allo shopping.

Il progetto prevede l’aggiunta di un ufficio di 5 piani rivolto ad est e che si affaccia sul fiume Vistola. Anche questa struttura punta ai più alti livelli di sostenibilità ed efficienza energetica BREEAM.

Dettagli del progetto

Area c.17 500 m2
Data di completamento 2016
Destinazione d’uso Mista Retail e uffici
Efficienza energetica BREEAM Excellent

Ethos invita giovedì 24 novembre, alle 18, presso il Westin Palace Hotel, in piazza della Repubblica 20 a Milano. Per informazioni [email protected]

Copyright © - Riproduzione riservata
Un nuovo progetto per Varsavia, nuovo polo del lusso europeo: è Ethos Architetto.info