Un unico volume architettonico lineare e dinamico | Architetto.info

Un unico volume architettonico lineare e dinamico

wpid-11151_bentini.jpg
image_pdf

E’ un esempio perfetto di architettura lineare la nuova struttura occupata dagli uffici amministrativi e operativi dell’azienda italiana Bentini Building & Engineering. Situato a Faenza, in provincia di Ravenna, in un’area scarsamente popolata e dal paesaggio caratterizzato dalla presenza di terreni agricoli, l’edificio consiste in unico volume lineare, a distanza dalla strada, disegnato rispettando i più alti standard di qualità e combinando flessibilità degli spazi interni con una semplice e ben organizzata sistemazione dei livelli. Il piano più alto può essere destinato a eventi o conferenze anche dai residenti locali, un’occasione per condividere con la città uno spazio, un modo per la compagnia di aprirsi alla città.

La facciata verso la strada conferisce alla costruzione un carattere unico, con una rete modulare che suddivide i vetri delle finestre: “scompartimenti” di diverse dimensioni compongono questa facciata. Ciò che si percepisce da una simile soluzione compositiva è un edificio in continua trasformazione, un effetto semovente, che dipende dal punto di vista dell’osservatore o dalla luce e dalle ombre che danno forma ai volumi. Il tutto è enfatizzato, durante le ore lavorative, dalla dinamicità degli uffici e di chi vi lavora.

La facciata posteriore, invece, è interamente in vetro e è concepita per mantenere una forte continuità visiva con la campagna circostante. Entrambe le facciate, per quanto differenti, sono accomunate da uno slancio verso l’esterno in virtù della loro trasparenza verso la strada da una parte e verso il paesaggio dall’altra.

Il progetto comprende una superficie di 6.500 metri quadri, è stato condotto dallo studio Piuarch e, durato due anni, è stato completato a fine 2011.

C.C.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Un unico volume architettonico lineare e dinamico Architetto.info