Al Cersaie 2015 arriva Raumlabor Berlin | Architetto.info

Al Cersaie 2015 arriva Raumlabor Berlin

Il team di architetti berlinesi, specialisti in sperimentazioni sulla riqualificazione urbana, sarà protagonista di un incontro al prossimo Cersaie 2015, in programma dal 28 settembre al 2 ottobre 2015

Spacebuster di Raumlabor Berlin (foto: Alan Tansey)
Spacebuster di Raumlabor Berlin (foto: Alan Tansey)
image_pdf

Inizia a delinearsi il programma di eventi di Cersaie 2015, il salone internazionale della ceramica per l’architettura e dell’arredo bagno, in programma a Bologna dal 28 settembre al 2 ottobre 2015.

E’ stato annunciato infatti per giovedì 1° ottobre, presso la Galleria dell’Architettura, un evento dedicato allo studio berlinese Raumlabor Berlin.

Fondato nel 1999 da  Andrea Hofmann, Axel Timm, Benjamin Foerster-Baldenius, Francesco Apuzzo, Jan Liesegang e Markus Bader, a cui si sono aggiunti in seguito gli architetti Christof Mayer e Martin Heberle, Raumlabor Berlin non è uno studio che elabora una tecnica architettonica convenzionale ma rappresenta piuttosto un laboratorio sperimentale (composto da architetti, urbanisti e artisti), che si confronta con professionisti di altri settori:  designer, registi, musicisti, etnologi e sociologi.

Al centro dell’attività del team ci sono i problemi della riqualificazione urbana, affrontati attraverso una struttura collaborativa incentrata sugli scambi con i diversi utenti e il legame sociale con i residenti delle diverse città, sostenendo che nessuno conosce meglio le difficoltà nelle aree urbane di chi a che fare direttamente con questi luoghi giorno dopo giorno. Raumlabor Berlin si interessa di spazi pubblici abbandonati, in quanto ritiene che sia proprio il ruolo dell’architettura a rivitalizzare gli spazi attraverso processi di sperimentazione e trasformazione urbana. Questo apre nuove prospettive per le modalità d’uso alternative, ideali collettivi e diversità urbana.

Esempi di questa nuova pratica sono progetti come Der Berg (2005), un’installazione spaziale nell’ex Palazzo della Repubblica di Berlino, il Eichbaumoper (2009), un laboratorio urbano per la riconquista di un nodo di transito trascurato nello spazio pubblico, “Open House” (2010), un villaggio verticale come generatore per una società aperta nella Corea del Sud, “The Knot” (2010), un laboratorio per la produzione artistica, il dialogo e le presentazioni nello spazio pubblico. Tra i progetti urbanistici troviamo “Kolorado Neustadt” (2003-2006), scenari per una nuova diversità urbana nella città Halle-Neustadt, il “Rahmenplaung Dachauer Str.” di Monaco (2009), il “Aktivierende Stadtentwicklung Flughafen Tempelhof” di Berlino (2007-2008) e la collaborazione per il concept di « IBA Berlin 2020 » (2011).

A rappresentare Raumlabor Berlin al Cersaie sarà il cofondatore Markus Bader, che è anche visiting professor presso la Scuola d’Arte, Architettura e Design di Praga. Bader è un architetto, urbanista e artista di Raumlabor Berlin e insegna presso la Facoltà di Architettura Peter Behrens di Düsseldorf.  A dialogare con lui ci sarà Fulvio Irace, docente al Politecnico di Milano.

Copyright © - Riproduzione riservata
Al Cersaie 2015 arriva Raumlabor Berlin Architetto.info