Quali sono gli edifici piu' ‘vanitosi' (e alti) al mondo? | Architetto.info

Quali sono gli edifici piu’ ‘vanitosi’ (e alti) al mondo?

wpid-18368_Immagine.jpg
image_pdf

Dopo aver eletto i migliori grattacieli del 2013, il Council on tall buildings and urban habitat (Ctbuh) ha deciso di indagare una tendenza molto diffusa nell’architettura contemporanea: il moltiplicarsi di edifici sempre più alti, che da una parte all’altra del mondo si sfidano ‘a colpi’ di guglie e strutture che svettano nel cielo  ma che non racchiudono spazio utilizzabile.

Così il Ctbuh ha creato anche una nuova espressione per descrivere questo fenomeno, “vanity height”, con la quale indicare la distanza tra il piano occupabile più alto di un grattacielo e la sua sommità architettonica. Secondo il rapporto, tra i primi dieci edifici più alti del mondo, almeno il 27% di ogni struttura è superfluo.

Con una vanity height di quasi 124 metri e un’altezza architettonica di 321 metri, il Burj Al Arab di Dubai presenta la differenza più ampia tra altezza occupabile e non occupabile: tra gli edifici classificati come ‘supertalls’, alti più di 300 metri, presenta il 39% di spazio non utilizzabile.

Senza la sua guglia di 244 metri, il Burj Khalifa di Dubai, attualmente l’edificio più alto al mondo, scenderebbe a una altezza 585 metri, senza alcuna riduzione dello spazio utilizzabile. Come si afferma nella relazione, la guglia “potrebbe costituire da sola un grattacielo”.

Ma è l’Ukraina Hotel di Mosca, alto 206 metri, a rivelarsi come il più “vanitoso” edificio tra quelli presenti nel database del Ctbuh, con il 42% di spazio inutile.  La relazione individua gli Emirati Arabi Uniti come la nazione con il più alto numero di grattacieli “vanitosi”, con una media del 19% di altezza inutile in tutti i suoi edifici più alti. Tuttavia, lo stato ospita anche l’edificio più “umile” del mondo, The Index, alto 328 metri, che non presentando guglie ha una vanity height di soli 4 metri.

Copyright © - Riproduzione riservata
Quali sono gli edifici piu’ ‘vanitosi’ (e alti) al mondo? Architetto.info