Edilizia scolastica: dal Comune di Bologna cinque bandi di progettazione | Architetto.info

Edilizia scolastica: dal Comune di Bologna cinque bandi di progettazione

Grazie all'intesa con Inarcassa, il Comune di Bologna lancia 5 bandi rivolti ad architetti e ingegneri per altrettanti interventi su scuole

wpid-26230_comunebologna.jpg
image_pdf

Per architetti e ingegneri arrivano cinque bandi di progettazione per altrettante scuole a Bologna: la novità è il frutto dell’intesa tra il Comune con Inarcassa e la sua Fondazione e con gli Ordini degli Architetti e Ingegneri. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto di rigenerazione e ammodernamento del proprio patrimonio di edilizia scolastica, avviato in partnership con il Miur.

In sinergia con Comune e ordini, la Fondazione architetti e ingegneri liberi professionisti iscritti a Inarcassa si impegna, a propria cura e con proprio contributo spese, a redigere il bando di concorso di progettazione per le 5 scuole, nel pieno rispetto del D.Lgs. 163/2006, finalizzato ad acquisire, al termine della procedura, il progetto architettonico preliminare per ciascuna scuola.

Al concorso potranno partecipare architetti e ingegneri sia italiani, che svolgono attività libero professionale nei modi consentiti dalla legge, sia residenti in uno stato membro dell’Unione Europea, abilitati all’esercizio della professione secondo le regole in vigore nei relativi Paesi di appartenenza.

I nuovi interventi di edilizia scolastica, che ospiteranno 1.756 alunni, è prevista attraverso lo strumento del Fondo Immobiliare, istituito grazie all’intesa firmata, per un investimento di circa 30 milioni di euro. Gli interventi sono i seguenti:

– Scuola primaria (135 alunni) e secondaria di primo grado Carracci (270 alunni) – via Felice Battaglia, 18;

– Scuola primaria (174 alunni) e infanzia (270 alunni) nell’area ex Mercato Ortofrutticolo;

– Scuola dell’infanzia (116 alunni) e ampliamento della scuola primaria Tempesta (135 alunni) – via Martelli, 37;

– Scuola dell’infanzia Fossolo (116 alunni) – area scolastica in affaccio su viale Lenin;

– Scuola primaria (270 alunni) e secondaria di primo grado (270 alunni) Prati di Caprara Est.

I cinque concorsi si svolgeranno in due fasi: una prima sulle elaborazioni schematiche che evidenzieranno l’idea; una seconda sui i progetti meritori selezionati nella prima fase, in cui verrà richiesta la stesura di un progetto architettonico preliminare. Tra questi, per ciascun concorso, verrà selezionato il progetto vincitore, cui verrà assegnato l’incarico per lo sviluppo di tutte le fasi di progettazione.

Il bando per l’individuazione dell’SGR che dovrà gestire il Fondo verrà emanato entro aprile 2015 mentre la costituzione del Fondo è prevista per l’autunno 2015. Le prime scuole saranno realizzate per l’anno scolastico 2017-2018.

“Abbiamo fortemente voluto questo progetto innovativo e sostenuto – ha dichiarato Paola Muratorio, presidente di Inarcassa – il Comune di Bologna in questa iniziativa, che coniuga sviluppo del Paese e sostegno della professione. I bandi di concorso infatti contribuiranno anche ad assicurare un ritorno per l’occupazione di architetti e ingegneri. Inarcassa sarà sempre presente negli investimenti che, oltre a garantire il giusto rendimento, costituiscono delle opportunità per le nostre professioni”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Edilizia scolastica: dal Comune di Bologna cinque bandi di progettazione Architetto.info