Elsbethen Site, la vecchia piazza del mercato | Architetto.info

Elsbethen Site, la vecchia piazza del mercato

wpid-9632_homw.jpg
image_pdf

A seguito della recente ristrutturazione della storica piazza del mercato e del cosiddetto ‘mercato del vino’ nella parte centrale e settentrionale del centro storico di Memmingen, in Germania, l’area ‘Elsbethen’ è stata finalmente ristrutturata. La riqualificazione di questa vasta zona a sud del centro storico, ad opera dello studio tedesco Trint + Kreuder, darà a questo spazio la vitalità urbana di cui il quartiere ha bisogno.

La medievale Schrannenplatz, il luogo storico dello scambio del mais, era inizialmente molto più piccolo. E’ stato circondato nel tempo dal mercato invernale del mais (Winterschranne), dal mercato estivo (Sommerschranner), dal negozio dell’orzo (Gerstenstadl) e dal negozio del grano (Haberhaus). Dal momento della demolizione del Winterschranne nei primi anni ’50 tutti i tentativi di trasformare la piazza in uno spazio urbano dinamico non hanno avuto successo – le dimensioni fisiche dello spazio sono spesso risultate troppo vaste, troppo diverse, e i suoi bordi e le funzioni in esso comprese troppo poco attraenti.

Le opere di demolizione che hanno risolto la problematica degli edifici del 1960 nella parte nord-orientale della piazza, così come parti di Lindenstraße, hanno contribuito a definire un chiaro confine a ovest della piazza, che ora forma la controparte alla storica casa blu all’angolo di Hirschgasse. Gli edifici che formano il nuovo perimetro della piazza si rifanno alla scala degli edifici medievali. Le facciate doppie degli edifici a due piani della ‘Neue Schranne’ si legano per dimensioni al contesto storico.

I frontoni ‘timpanato’ dei nuovi uffici ed edifici commerciali lungo la Lindentorstraße si presentano come la controparte drammatica agli edifici medioevali. Questo risultato è ottenuto con tre reinterpretazioni differenti: una continuazione della linea di quota massima dell’elevazione della piazza, un doppio timpano, e una targa di metallo scultoreo della ‘Neue Schmiede’, la nuova fucina, sopra l’ingresso del parcheggio sotterraneo.

Una disposizione moderata di nuove funzioni – un ristorante, un teatro e un negozio di alimenti biologici – offre nuove ragioni per visitare il cortile. Nuove vie d’accesso alla Schrannenplatz e al cortile del teatro garantiscono la loro integrazione nel tessuto urbano. Qui più che mai, proprio al livello di interfaccia del cortile del teatro con Schrannenplatz, l’intento di ‘lusso’ del progetto diventa evidente. E’ il lusso però di costruire strade e piazze che si sono evolute dalle pittoresche radici medievali e che non sono più una caratteristica della moderna pianificazione urbana.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Elsbethen Site, la vecchia piazza del mercato Architetto.info