Facciata a nuovo per il centenario Casinò di Sanremo | Architetto.info

Facciata a nuovo per il centenario Casinò di Sanremo

wpid-3074_sanremonight.jpg
image_pdf

Al momento, sono stati recuperati i colori originari in varie parti della facciata, in seguito a stratigrafie. L’edificio cambia così un po’ aspetto ed acquista una cromia variata a seconda dei rilievi. Nel noto Casinò di Sanremo è stato eseguito oggi un sopralluogo del Sovrintendente della Regione Liguria, Giorgio Rossini, sulla sua facciata principale, in stile Liberty, alla presenza  tutto il cda, oltre ai tecnici. Al milione e 200 mila euro d’investimento stimato inizialmente per le due facciate, se ne dovranno aggiungere due. Per completare il lavoro, l’investimento totale si aggirerà sui 2,5 milioni di euro. Il progetto di restauro in corso persegue infatti il recupero il cromatismo che l’edificio ha conservato in tutte le sue fase evolutive ad eccezione degli interventi episodici successivi agli anni 1950.

All’avvio dei lavori – negli ultimi mesi dello scorso anno – la direzione del Casinò aveva annunciato l’intervento come un segnale forte di desiderio di rinnovamento, di creazione di un Nuovo Casinò di Sanremo, puntando all’eccellenza nell’immagine e nell’offerta. Per l’intervento di manutenzione straordinaria e di recupero conservativo delle facciate della casa da gioco di Sanremo, la Casinò Spa ha affidato i lavori alla ditta di Roma.

{GALLERY}

Dalla data di costruzione, 1905, su progetto dell’architetto E. Ferrè, l’edificio della casa da gioco sanremese  ha avuto nel corso degli oltre 100 anni un’evoluzione continua determinata dalle esigenze determinatesi nel tempo. Tale evoluzione è comunque riconducibile ad alcune tappe fondamentali: anno 1928, anno 1950 e anno 2004. Nell’anno 1928 il Casinò subisce una trasformazione di tipo organico conseguente al fatto che, dopo la chiusura del 1924 a causa della legge che vietava il gioco di azzardo in tutta Italia, la casa da gioco veniva riaperta nel 1927 per effetto del decreto autorizzante l’attività di gioco a Sanremo. Tale progetto ha comportato ampliamenti negli spazi adiacenti i lati est ed ovest del Salone di inverno. Negli anni 1970-80 il Casinò subisce ulteriori trasformazioni di tipo disorganico con la realizzazione di un’uscita di sicurezza posta a nord ovest ed un’uscita di sicurezza posta a nord est.

In sede di sopralluogo, Raffaele Rummolo, Direttore tecnico del Consorzio che si occupa dei lavori, ha spiegato le tecniche degli stessi: “Abbiamo fatto un intervento che segue la metodologia scientifica del restauro conservativo, ma usando tecniche tradizionali. Questo perché, quando facciamo un intervento, dobbiamo rilasciare dichiarazioni tecniche per la futura manutenzione degli edifici. Questo perché, pur facendoli con professionalità e coscienza, devono essere continuamente controllati. Abbiamo dei problemi relativi all’inquinamento e la tecnologia moderna, che limita i prodotti tradizionali che, però, sono gli unici che possono dare una buona garanzia, sia sotto il profilo estetico che sulla manutenzione di questi prospetti”. Sulla facciata sono state  notate alcune pecche, attribuite alla stagione dall’alto alto tasso di umidità e di pioggia battente, che si è infiltrata nel muro.

Copyright © - Riproduzione riservata
Facciata a nuovo per il centenario Casinò di Sanremo Architetto.info