Il progetto di Natalini per il nuovo Museo del Duomo di Firenze | Architetto.info

Il progetto di Natalini per il nuovo Museo del Duomo di Firenze

wpid-5777_homei.jpg
image_pdf

Sono finalmente iniziati i lavori del Museo dell’Opera di Santa Maria del Fiore, progetto che si era più volte arenato nel corso degli ultimi anni, infatti già nel 2001 l’Opera di Santa Maria del Fiore indisse un concorso di idee per l’ampliamento del proprio Museo, al quale vennero invitati gli architetti Gae Aulenti, Adolfo Natalini, Santiago Calatrava e lo Studio Gregotti Associati. Vincitore del concorso risultò lo spagnolo Calatrava il quale, dopo un’iniziale disponibilità a realizzare un progetto esecutivo, comunicò l’impossibilità in tempi brevi di rispettare l’impegno assunto. Dunque azzerato il concorso e affidato l’incarico per il nuovo Museo – da parte del Consiglio di Amministrazione – al noto professionista Adolfo Natalini. L’architetto Natalini, seguendo le indicazioni fornite dall’Ufficio Tecnico dell’Opera, coordina un’équipe di professionisti specifici nei vari settori elettrico-impiantistici, e gli storici dell’arte che curano la parte museologica.

Il nuovo progetto, architettonico e di allestimento, curato da Natalini insieme con Guicciardini & Magni architetti, prevede l’ampliamento dell’attuale sede espositiva negli spazi nell’antico Teatro degli Intrepidi attigui all’attuale museo, acquistati nel settembre 1998. Le due strutture saranno collegate in un percorso unitario tra passato e presente, tra reale e virtuale. Il progetto prevede il raddoppio dello spazio odierno, con una superficie utile di 5.250 mq di cui 2.430 espositivi e il resto destinato ad aree d’accoglienza e spazi tecnici. L’ampliamento del museo permetterà l’esposizione dell’intera collezione e consentirà di accogliere opere monumentali come le due porte del Battistero, qualora si decida di musealizzarle, insieme ai gruppi scultorei che le sovrastano; la sala della “Pietà di Michelangelo” e quella “dell’Antica Facciata” (29 metri x 21 x 16 di altezza), quest’ultima con la ricostruzione al vero della facciata trecentesca del Duomo di Arnolfo di Cambio e l’esposizione della Porta del Paradiso del Ghiberti. Agli architetti inoltre è stato chiesto di armonizzare i nuovi spazi rispettando quelli già ristrutturati in occasione del Giubileo del 2000.

I costi previsti per la realizzazione del museo sono 25 milioni di euro, interamente finanziati dall’Opera di Santa Maria del Fiore di Firenze, e la fine lavori è prevista tra sei anni, nel 2016.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Il progetto di Natalini per il nuovo Museo del Duomo di Firenze Architetto.info