Il restyling del club Canottieri Olona 1894 sui Navigli a Milano | Architetto.info

Il restyling del club Canottieri Olona 1894 sui Navigli a Milano

L22, brand del Gruppo Lombardini22, ha progettato il restyling della Canottieri Olona 1894, centro sportivo polivalente che affonda le sue radici nella tradizione del canottaggio sui Navigli a Milano

Vecchie canoe appese al soffitto sotto forma di installazione artistica richiamano la storia e l’identità del luogo © Dario Tettamanzi
Vecchie canoe appese al soffitto sotto forma di installazione artistica richiamano la storia e l’identità del luogo © Dario Tettamanzi
image_pdf

Nata come società di canottaggio che ha segnato lo sviluppo e la crescita dello sport sull’area dei Navigli a Milano, la Canottieri Olona 1894, divenuta nel tempo un centro sportivo polivalente, ha rinnovato completamente la propria immagine grazie ad un moderno piano di rilancio. Il progetto di restyling, curato da L22 (brand del Gruppo Lombardini22), consiste in un profondo intervento di riqualificazione dell’intera struttura, volto al miglioramento della qualità architettonica e del layout funzionale degli interni, valorizzando l’idea di un continuo senso di apertura verso la città e verso il caratteristico contesto dei Navigli milanesi. È proprio questo il filo conduttore del nuovo design che ha cambiato il look della facciata d’ingresso sul Naviglio Grande e di molti ambienti interni quali reception, palestra, area ristorazione, dehor esterno e club house riservato ai soci.

Specializzato nella realizzazione di edifici per uffici e sedi aziendali, il gruppo milanese Lombardini 22 ha curato, attraverso le sue divisioni (L22, Degw e Fud), l’intero progetto della nuova sede Coca-Cola a Milano e gli interni di Microsoft e Sky Italia, anch’essi a Milano, nell’ottica di ambienti di smart working.

Olona_1

Il nuovo ingresso al club centro sportivo completamente rinnovato © Dario Tettamanzi

Il tipico fabbricato razionalista degli anni Sessanta, con struttura in cemento armato e ampie porzioni vetrate, ha lasciato il posto ad un edificio contemporaneo che, senza stravolgere l’organismo preesistente, regala al club una nuova facciata leggera, trasparente e permeabile. Essa si presenta infatti completamente vetrata per potenziare la continuità tra interno ed esterno e mostrare al pubblico che la Canottieri Olona 1894 ritorna ad essere non solo un centro per lo sport ma anche un luogo di svago, relax e incontro. Nel nuovo disegno della facciata progettata da L22 hanno grande importanza: la pensilina che segna e protegge l’ingresso, la successione di lamelle che scandisce le vetrate, e il rivestimento in lamiera stirata che incornicia l’accesso e una parte della facciata. Come diretta conseguenza del restyling esterno, la prima azione decisiva che ha dato avvio alla trasformazione degli interni è stata la ricollocazione della palestra dal piano seminterrato al piano primo per garantire una migliore qualità dello spazio fitness, il quale ora può vantare un’illuminazione naturale e un affaccio diretto sul panorama offerto dai Navigli.

Anche l’area di ingresso e accoglienza è stata ristrutturata eliminando le pareti divisorie che limitavano la visibilità della scala e creando un unico ambiente aperto con reception, uffici amministrativi a vista, ingresso alla piscina, sala convegni e accesso alla rinnovata area ristorazione. Accompagnato da una palette di neri, grigi e marroni, il nuovo ristorante The Rowing Club è inondato di luce e circondato dalla natura grazie al doppio affaccio verso l’acqua del Naviglio e il verde del patio esterno. Un’ampia zona bar precede il ristorante ed è progettata in stile industriale con soffitti neri e impianti a vista cui fa da contrappunto il pavimento in caldi listoni di legno. I tavoli, prodotti custom, sono in legno di rovere con basamento in metallo, accompagnati da sedute e sgabelli che variano di sala in sala, fino al dehor e alle aree esterne che conducono ai campi da tennis.
Tra la reception e il bar vi è invece la club house, la lounge vetrata sul Naviglio riservata ai soci, arredata con poltrone e divani in stile vintage e tre vecchie canoe appese al soffitto sotto forma di installazione artistica per richiamare la storia e l’identità del luogo.

Olona_2

Il bar in stile industriale con soffitti neri, impianti a vista e vecchie canoe appese al soffitto © Dario Tettamanzi

Il restyling della Canottieri Olona 1894 non si ferma però solo a questi interventi poiché entro il 2017 sono previsti il completamento della facciata e la ristrutturazione degli ambienti mancanti (spogliatoi e spa al piano seminterrato, spogliatoi e piscina al piano terra, sale corsi al piano primo).

Scheda del progetto
Progettista: L22 del Gruppo Lombardini22
Committente: Nuova Canottieri Olona
Luogo: Alzaia Naviglio Grande 146, Milano
Dimensioni dell’intervento: 4.370 mq
Cronologia: ottobre 2015-settembre 2016 completamento della prima fase; dicembre 2016-settembre 2017 previsto il completamente delle fasi successive
Programma funzionale – fase 1: restyling della facciata e di una serie di ambienti interni (ingresso e reception, bar, ristorante e club house, dehor esterno e giardino, palestra e area fitness)
Programma funzionale – fasi successive: restyling degli spogliatoi e della spa al piano seminterrato, degli spogliatoi e della piscina al piano terra, delle nuove sale corsi al piano primo

Leggi anche: Edilizia sportiva in legno e metallo: lo stadio del Lidingö Football Club

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Il restyling del club Canottieri Olona 1894 sui Navigli a Milano Architetto.info