La Ennis House di Frank Lloyd Wright va all’asta | Architetto.info

La Ennis House di Frank Lloyd Wright va all’asta

wpid-2912_ennishouse.jpg
image_pdf

La valutazione è stata travagliata, ma alla fine, la Ennis House Foundation ha deciso di mettere in vendita sul mercato immobiliare privato l’edificio omonimo. Una scelta che l’ente motiva con la difficoltà di sostenere le spese oggi non più limitate alla manutenzione, ma da estendere ad una profonda ristrutturazione. La base d’asta ammonta a 15 milioni di dollari statunitensi da parte di Hilton & Hyland and Dilbeck Realtors di Los Angeles, con le operazioni di marketing svolte da Christie’s Great Estates.

Realizzata tra il 1923 ed il 1924 dal grande Frank Lloyd Wright, la Ennis House presenta un sistema di costruzione a blocchi di calcestruzzo intessuto, inventato dallo stesso architetto statunitense ed applicato al altre tre costruzioni abitative: Casa Millard, Casa Storer e Casa Freeman. Il ricco motivo ornamentale creato dalla ripetizione di uno stesso schema decorativo sui 45.000 blocchi di calcestruzzo prefabbricati dell’edificio dall’estensione di circa 850 mq, lo rendono unico e con un evidente richiamo alla civiltà Maya.
{GALLERY}Come dichiarato da Eric Lloyd Wright, nipote del progettista, la Ennis House è l’ultima e al contempo il culmine di questo stile costruttivo.

Sin dalla sua riorganizzazione, nel 2005, la Fondazione ha lavorato per completare la stabilizzazione e i lavori urgenti di restauro causati nella casa  dal terremoto di Northridge del 1994 e dalle  inondazioni invernali del 2004-2005. Dopo aver affrontato tali priorità, la Fondazione è passata ad un’analisi di lungo periodo con le possibili opzioni. Lo studio commissionato nel 2008 confermò la necessità di interventi di restauro urgenti e consistenti, cui,  in assenza di finanziatori benefici, si è deciso di provvedere tramite un compratore privato.

La commercializzazione sarà curata dalla società Hilton & Hyland and Dilbeck Realtors a Los Angeles, insieme a Christie’s Great Estates. La casa ha dei vincoli che la proteggono dalla demolizione o da alterazioni e che fungono da guida al restauro, alla conservazione ed alla manutenzione futura.

Copyright © - Riproduzione riservata
La Ennis House di Frank Lloyd Wright va all’asta Architetto.info