La ristrutturazione del Centro Coop di Arezzo di Piuarch vince il CNCC Design Award | Architetto.info

La ristrutturazione del Centro Coop di Arezzo di Piuarch vince il CNCC Design Award

Impostato come un nuovo landmark urbano dai peculiari effetti optical, il Centro Coop di Arezzo ha vinto il premio per le ristrutturazioni al nuovo CNCC Design Award, dedicato ai centri commerciali

© Giovanni Hanninen
© Giovanni Hanninen
image_pdf

Il Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali ha scelto il “CENTRO*Arezzo coop.fi” tra i vincitori della prima edizione del nuovo premio “CNCC Design Award”.
l centro commerciale CENTRO*Arezzo Coop.fi si è aggiudicato il premio nella categoria “complessi oggetto di ristrutturazione”, nella sezione “da 5.000 a 30.000 mq”.
L’intervento di riqualificazione sul centro commerciale fiorentino è stato curato dal noto studio milanese Piuarch, che per il progetto ha ideato “un nuovo concetto di polo commerciale che ridefinisce il rapporto tra grande distribuzione e città storica, fruizione e tempo libero, cittadini e consumatori”.
Le motivazioni della giuria hanno riconosciuto “una struttura all’avanguardia nel campo architettonico, con un’importante riqualificazione in ottica “green”, a partire dall’efficienza energetica, fondamentale per l’ottimizzazione e razionalizzazione delle risorse”.
Nel 2014 Unicoop Firenze aveva incaricato Piuarch di ridefinire completamente il rapporto estetico e funzionale tra polo commerciale e città, lavorando su un nuovo concetto di accoglienza e conducendo la riqualificazione senza mai interrompere l’attività commerciale.
Il risultato è un edificio iconico, composto da un volume lineare la cui facciata bianca – dai peculiari effetti optical – diventa landmark urbano.

© Giovanni Hanninen

© Giovanni Hanninen

Dietro le scelte progettuali applicate per CENTRO*Arezzo c’è l’ambizione di definire un nuovo concetto di polo commerciale per la nostra epoca.
Il progetto elaborato da Piuarch affronta e risponde ad alcune delle più comuni problematiche dei così detti “nonluoghi”: cattedrali dei consumi nate in contesti urbani e commerciali che nel tempo sono profondamente mutati.
Piuarch ha affrontato l’incarico indagando il rapporto tra la brand identity di Coop e l’identità visiva dell’edificio, partendo proprio dagli elementi caratterizzanti il logo.
Scomponendo le quattro lettere del logo Coop – progettato da Albe Steiner nel 1963 e rivisto poi nel 1985 da Bob Noorda – emergono due costanti: il cerchio e il nastro continuo.
Destrutturando il logo in segni grafici Piuarch arriva a comporre un pattern che si applica e caratterizza la nuova facciata: elemento chiave della rinnovata identità.
La facciata si estende per una lunghezza di 235 metri e una superficie complessiva di 2500 mq.
Non un semplice rivestimento, ma una membrana interattiva e mutevole, dal peculiare effetto dinamico optical che rende il fronte di CENTRO*Arezzo un riferimento per tutta la città.

Leggi anche: Piuarch per Gucci: la nuova sede di Milano ricavata in un’ex fabbrica aeronautica

Copyright © - Riproduzione riservata
La ristrutturazione del Centro Coop di Arezzo di Piuarch vince il CNCC Design Award Architetto.info