Nel Comitato Tecnico Scientifico sulla ricostruzione anche architetti e urbanisti | Architetto.info

Nel Comitato Tecnico Scientifico sulla ricostruzione anche architetti e urbanisti

Individuati i 13 nominativi che andranno a comporre il Comitato Tecnico Scientifico a supporto del Commissario per la ricostruzione post sisma

Ricostruzione
image_pdf

Urbanisti, ingegneri civili, esperti in tecnologia dell’architettura, molti accademici, diversi provenienti dalle facoltà del Centro Italia (Perugia, Chieti-Pescara, Camerino, La Sapienza) ma anche geologi ed esperti di protezione idrogeologica: sono questi i profili in generale dei 13 membri del nuovo Comitato Tecnico – Scientifico per la ricostruzione. L’ufficializzazione è avvenuta con l’ordinanza n. 11 del Commissario straordinario per la ricostruzione nei Comuni dei territori colpiti dal terremoto del 24 agosto 2016, Vasco Errani. I membri del comitato non percepiranno gettoni o emolumenti e avranno il compito di stabilire:

“i criteri di indirizzo per tutti i soggetti pubblici e privati coinvolti nel processo di ricostruzione, per la pianificazione, la progettazione e la realizzazione degli interventi di ricostruzione con adeguamento sismico degli edifici distrutti e di ripristino con miglioramento sismico degli edifici danneggiati, in modo da rendere compatibili gli interventi strutturali con la tutela degli aspetti architettonici, storici e ambientali, anche mediante specifiche indicazioni dirette ad assicurare una architettura ecosostenibile e l’efficientamento energetico”.

Eccoli:

  • Alessandro Balducci, Professore Ordinario di Tecnica e Pianificazione Urbanistica presso il Politecnico di Milano e membro dell’unità di missione “Casa Italia”
  • Massimiliano Rinaldo Barchi, Direttore del Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università degli Studi di Perugia;
  • Antonio Borri, Professore Ordinario di Scienza delle Costruzioni presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia;
  • Franco Braga, già Professore Ordinario di Tecnica delle Costruzioni e Costruzioni in zona sismica presso il Dipartimento di Ingegneria Strutturale e geotecnica della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Roma “La Sapienza”;
  • Marina D’Orsogna, Professore Ordinario di Diritto amministrativo presso l’Università degli Studi di Teramo;
  • Mauro Dolce, Direttore Generale del Dipartimento della Protezione Civile;
  • Valter Fabietti, Professore Ordinario di Urbanistica presso l’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti – Pescara;
  • Maria Cristina Forlani, Professore Ordinario di Tecnologia dell’Architettura presso l’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti – Pescara;
  • Fausto Guzzetti, Direttore dell’Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica del Consiglio Nazionale delle Ricerche;
  • Daniele Cesare Maria Iacovone, già Direttore della Direzione Regionale Urbanistica e Territorio della Regione Lazio;
  • Stefano Lenci, Professore Ordinario in Scienza delle Costruzioni presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile ed Architettura dell’Università Politecnica delle Marche;
  • Gianluca Marcantonio, architetto, componente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici;
  • Massimo Mariani, ing. arch., Presidente eletto del Consiglio Direttivo dell’European Council of Civil Engineers;
  • Maria Antonietta Marsella, Professoressa Associata di Geomatica al Dipartimento di ingegneria civile, edile ed ambientale presso l’Università di Roma “ La Sapienza”;
  • Massimo Sargolini, Professore Ordinario di Urbanistica presso l’Università degli Studi di Camerino.

 

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Nel Comitato Tecnico Scientifico sulla ricostruzione anche architetti e urbanisti Architetto.info