Recupero centri storici: si' degli architetti a un fondo da 250 milioni annui | Architetto.info

Recupero centri storici: si’ degli architetti a un fondo da 250 milioni annui

wpid-21353_riqualifok.jpg
image_pdf

“La proposta di istituire per il triennio 2014-2016 uno specifico fondo di 250 milioni annui volto a favorire il recupero e la riqualificazione delle facciate e delle parti comuni degli edifici privati dei centri storici o di aree di particolare pregio, presso il Ministero per i Beni culturali e ambientali, è un primo importante passo per avviare concretamente quegli interventi ormai indifferibili per la riqualificazione delle nostre città”. Queste le parole del presidente del Consiglio nazionale degli architetti, Leopoldo Freyrie, in una sua dichiarazione.

“Ci auguriamo che il provvedimento, contenuto in un emendamento dei deputati Pellegrino e Lavagno al disegno di legge di conversione del Decreto legge “Destinazione Italia” in discussione in questi giorni alla Camera, venga rapidamente approvato dando così quel segnale concreto per una rinnovata attenzione alle politiche urbane da troppo tempo escluse da qualsiasi investimento ed intervento”, afferma Freyrie nella sua nota.

E prosegue: “Crediamo anche che la proposta di reperire il finanziamento al fondo modificando la misura del prelievo erariale unico, la percentuale dell’ammontare complessivo delle giocate destinate a montepremi, nonché la percentuale del compenso per le attività di gestione ovvero per quella dei punti vendita, sia, oltretutto un’operazione di grande valore educativo e sociale.”

Copyright © - Riproduzione riservata
Recupero centri storici: si’ degli architetti a un fondo da 250 milioni annui Architetto.info