Riconversione di un'officina ricambi auto in mercato urbano: Milan 44 a Città del Messico | Architetto.info

Riconversione di un’officina ricambi auto in mercato urbano: Milan 44 a Città del Messico

Da officina di ricambi auto a mercato urbano, Milan 44 è un progetto di recupero a Città del Messico che contribuisce al rinnovamento del quartiere in cui sorge con uno spazio gastronomico e artigianale per tutti i gusti

Milan 44 è il nuovo mercato contemporaneo di Città del Messico © Diana Arnau
Milan 44 è il nuovo mercato contemporaneo di Città del Messico © Diana Arnau
image_pdf

“Milan 44” a Città del Messico è un nuovo mercato urbano sviluppato su quattro piani progettato dagli architetti messicani Francisco Pardo e Julio Amezcua all’interno di un fabbricato esistente costruito nei primi anni del 1900 come officina di ricambi auto. Completamente rinnovato con l’idea di creare uno spazio contemporaneo in cui possano convivere diverse realtà commerciali e gastronomiche, l’ex magazzino diventa oggi un mercato vivace che contribuisce al rinnovamento urbano del quartiere in cui sorge, Colonia Juárez. Situato a pochi chilometri a ovest dal centro storico di Città del Messico e conosciuto in origine come il quartiere residenziale delle famiglie benestanti, il distretto Juárez sta diventando oggi una zona giovane e creativa con nuovi ristoranti, bar e gallerie d’arte. In seguito a continui cambiamenti nel corso del tempo che hanno portato l’area ad un lento declino, soprattutto dopo il terremoto che colpì gravemente il Messico nel 1985, società di sviluppo immobiliare come ReUrbano (coinvolto anche nel progetto di Milan 44) stanno investendo proprio sul recupero architettonico di questo quartiere, gettando le basi per uno sviluppo futuro della città.

Il progetto di riconversione di Milan 44 si colloca molto bene in questo contesto. Da officina di ricambi auto a mercato urbano, l’edificio esistente è stato rivoluzionato pur mantenendo intatti la struttura originale in cemento armato e lo stile industriale che da sempre contraddistinguono questo fabbricato. Sulla base delle nuove dinamiche urbane dell’area, i progettisti hanno optato per un forte senso di apertura e condivisione tra la città e il mercato, con l’intento di creare un nuovo spazio pubblico verticale. Le facciate cieche dell’ex magazzino sono state infatti svuotate e hanno rivelato uno scheletro strutturale grezzo e regolare di travi e pilastri, lasciato volutamente a vista. In questo modo il telaio progettato in origine con il solo scopo di reticolo portante, diventa l’elemento caratterizzante del fabbricato e integra una nuova composizione di aperture.

Milan 44 ospita un mercato locale in cui convergono proposte gastronomiche, artigianali e culturali per tutti i gusti © Diana Arnau

Milan 44 ospita un mercato locale in cui convergono proposte gastronomiche, artigianali e culturali per tutti i gusti © Diana Arnau

Il ristorante multietnico “Ojo de Agua” con annessa vendita di frutta e verdura biologica © Diana Arnau

Il ristorante multietnico “Ojo de Agua” con annessa vendita di frutta e verdura biologica © Diana Arnau

Concepito come uno spazio dinamico su quattro livelli che culmina con una terrazza all’aperto sul tetto, l’edificio ospita un mercato locale in cui convergono proposte gastronomiche, artigianali e culturali per tutti i gusti. Una scala di colore verde, riconoscibile anche dall’esterno, gestisce la distribuzione verticale in maniera fluida e invita i visitatori ad esplorare la struttura. “Grazie alla scala, la strada entra all’interno dell’edificio” afferma Francisco Pardo Arquitecto “è come un vortice che attraversa trasversalmente l’edificio portando la strada fino al tetto”.

Al piano terra e al piano primo trovano posto un ristorante multietnico denominato “Ojo de Agua” e tantissimi chioschi alimentari e commerciali di ogni tipo come una caffetteria, una gelateria, una panetteria, una pescheria, tapas, waffle, tortillas, un fiorista e un negozio di oggettistica. Ai piani superiori vi sono invece una palestra di yoga, un barbiere e un negozio di prodotti organici; nella terrazza in copertura, segnata da un traliccio metallico, una birreria artigianale. La cifra stilistica di tutto il complesso rimane lo stile industriale percepibile nelle superfici grezze lasciate a vista, negli impianti e nell’illuminazione a soffitto, nei dettagli metallici che accompagnano gli arredi.

Dettaglio della scala verde che accompagna i visitatori in tutti i livelli del mercato, aperta verso l’esterno e sempre riconoscibile con il suo colore verde © Diana Arnau

Dettaglio della scala verde che accompagna i visitatori in tutti i livelli del mercato, aperta verso l’esterno e sempre riconoscibile con il suo colore verde © Diana Arnau

Scheda del progetto Milan 44
Progettisti: Francisco Pardo Arquitecto + Julio Amezcua
Design team: Jan Müller, Tiberio Wallentin, Gabriela Mosqueda, Benjamín Mercado, Víctor Cruz, Aarón Rivera
Localizzazione: Milán 44, Colonia Juárez, Città del Messico
Real Estate Concept: ReUrbano. Rodrigo Rivero Borrell Wheatley + Alberto Kritzler Ring
Cronologia: design: 2014 – realizzazione 2017
Superficie: 1.016 mq
Design del ristorante ‘Ojo de Agua’: Casa Villana

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Riconversione di un’officina ricambi auto in mercato urbano: Milan 44 a Città del Messico Architetto.info