Risanamento di un edificio Patrimonio UNESCO: il Castello di Augustusburg, “perla del Rococò” | Architetto.info

Risanamento di un edificio Patrimonio UNESCO: il Castello di Augustusburg, “perla del Rococò”

Il Castello di Augustusburg, situato in Vestfalia, è considerato un capolavoro Rococò. Il risanamento con impermeabilizzanti liquidi a base di PMMA delle parti esterne, decorate con dettagli architettonici filigranati

Il Castello di Augustusburg, sito Unesco
Il Castello di Augustusburg, sito Unesco
image_pdf

Il castello di Augustusburg è situato a Brühl, nella regione della Renania settentrionale – Vestfalia. Edificio storico del 1725 è parte del patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO. Qui di seguito l’analisi del risanamento e recupero di questo capolavoro in stile Rococò e nello specifico del ripristino delle parti esterne, ricche di decorazioni tipiche dello stile, con migliaia di dettagli architettonici filigranati. Vediamo i dettagli dell’intervento.

La storia del castello di Augustusburg inizia a metà del diciottesimo secolo, quando l’Arcivescovo Clemente Augusto del casato di Wittelsbach, nel 1725, lo fece costruire sulle rovine di un borgo medievale. Il castello viene considerato una delle opere più importanti del Rococò, stile che ha influenzato sia l’architettura che le opere di pittura, gli stucchi e la progettazione del giardino del castello. Ogni anno circa 90.000 persone si recano a Brühl per visitare questa “perla del Rococò”.

Le terrazze esterne al castello, con una superficie di 2.500 m2, decorate con innumerevoli dettagli filigranati ed esposte all’impatto delle rigide condizioni climatiche invernali e al calore estivo, necessitavano di un intervento di impermeabilizzazione completo per proteggere la sostanza storica del costruito, senza modificare l’aspetto originale dell’opera. L’umidità, oltre a danneggiare le terrazze, stava degradando anche le superfici verticali.
Per ripristinare e proteggere le parti esterne del castello, decorate con migliaia di dettagli architettonici filigranati, sono stati impiegati i sistemi impermeabilizzanti liquidi di Triflex.

Triflex BWS, prestazioni e performance del sistema impermeabilizzante liquido
La scelta si è orientata così sul sistema Triflex BWS, un impermeabilizzante liquido a base di PMMA che si adatta anche alle forme e dettagli architettonici più minuti e complessi e che può essere impiegato anche sotto rivestimenti di diverse tipologie, come le grandi piastre in pietra naturale impiegate per la pavimentazione delle terrazze del castello.

Triflex BWS è il sistema impermeabilizzante resistente alle sollecitazioni meccaniche sotto rivestimenti esterni mobili e fissi, come mattonelle o rivestimenti in piastrelle. Poiché il sistema è resistente ad alcali e idrolisi in modo duraturo, insieme all’impermeabilizzante è possibile usare rivestimenti superiori minerali o colle per mattonelle. Triflex BWS è armato con tessuto non tessuto su tutta la superficie e assorbe i movimenti della costruzione senza subire danni. Grazie allo spessore ridotto e al peso contenuto, questo sistema impermeabilizzante in PMMA viene impiegato con successo anche nel risanamento di monumenti ed edifici storici.

Copyright © - Riproduzione riservata
Risanamento di un edificio Patrimonio UNESCO: il Castello di Augustusburg, “perla del Rococò” Architetto.info