Rocca Farnese, concorso di idee con l'Associazione Dimore Storiche Italiane | Architetto.info

Rocca Farnese, concorso di idee con l’Associazione Dimore Storiche Italiane

Il concorso scade il 30 aprile 2018: in programma un sopralluogo con il gruppo giovani dell'Adsi Lazio e per i primi classificati 1500 euro

Una veduta della Rocca Farnese di Ischia di Castro (Viterbo)
Una veduta della Rocca Farnese di Ischia di Castro (Viterbo)
image_pdf

Un castello rinascimentale nelll’alto Lazio, dimora di prestigio della nobile dinastia che ha dato i natali a Papa Paolo III, è al centro del concorso di idee per il restauro e la valorizzazione promosso dal Gruppo Giovani della Sezione Lazio dell’Associazione Dimore Storiche Italiane in collaborazione con la Fondazione Italiana Accenture per ridare vita alla Rocca Farnese di Ischia di Castro, edificio di origine medievale, sottoposto a vincolo come monumento nazionale, situato in provincia di Viterbo.
I concorsi di riqualificazione architettonica sono sempre un banco di prova per i professionisti: nello specifico il lavoro che si richiede per la Rocca Farnese è dedicato ai giovani professionisti ma vuole anche attivare una riflessione concreta sulla conservazione e valorizzazione dei beni storico-architettonici.
Scopo dell’iniziativa in particolare è creare gruppi interdisciplinari di studenti e neolaureati di università di architettura ed economia che possano elaborare idee sulla riqualificazione delle dimore vincolate situate nei centri rurali, che contribuiscano anche alla promozione del territorio circostante. Per questo il 12 febbraio è stato organizzato a Roma un incontro di presentazione, che ha permesso la creazione dei primi gruppi di lavoro per il concorso di idee dedicato a Rocca Farnese.

Il concorso è aperto agli studenti di tutte le università con sede nel Lazio e a tutti coloro che abbiano ottenuto un qualsivoglia titolo universitario (scuola di specializzazione, dottorato) da meno di tre anni. In particolare hanno aderito al progetto le facoltà di economia e architettura dell’Università di Roma Tre, dell’Università di Roma La Sapienza, dell’Università di Torvergata, la LUISS, e le università statunitensi Notre Dame University e University of Arkansas Rome Center. La Fondazione Accenture ha messo a disposizione la propria piattaforma tecnologica per la gestione dei bandi di concorso.

Le proposte dovranno prendere in considerazione i vari aspetti del restauro, da quello estetico a quello economico, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale, e saranno valutate da una commissione di esperti delle discipline economiche e del restauro architettonico.

La proposta progettuale dovrà essere composta da almeno i seguenti elaborati:
• Tre elaborati grafici: in formato UNI A2, orientati in senso orizzontale, che illustrino l’idea di progetto. In particolare la Tav.1 dovrà contenere l’inquadramento urbano in scala 1:1000. Le Tavv. 2 e 3 dovranno contenere planimetrie, rendering, viste prospettiche e tutto ciò che si reputi utile alla completa descrizione del progetto. Le tavole devono essere numerate progressivamente in modo da rendere esplicito il loro ordine di lettura.

• Tre relazioni contenute ognuna in un numero massimo di 8 facciate, esclusa copertina, in formato UNI A4, orientate in senso verticale che illustrino i criteri guida anche attraverso schemi e immagini, le scelte progettuali e le caratteristiche dell’intervento e così distinte:
– Relazione tecnico illustrativa e piano di fattibilità: la relazione deve poter illustrare l’idea e le scelte paesaggistiche urbanistiche e progettuali proposte in funzione della destinazione finale dell’immobile che si propone. Devono essere esplicitate le giustificazioni e le motivazioni che hanno determinato le soluzioni adottate. La relazione
illustrerà inoltre la coerenza del progetto con le indicazioni del programma funzionale e con le prescrizioni dell’Ente banditore. Potrà contenere immagini, schemi grafici e schizzi dell’ideazione, nonché un business plan di tutto il progetto.
– Relazione economica: calcolo sommario della spesa inerente le lavorazioni previste dal progetto avente importo massimo di € 2.000.000.
– Relazione Piano di Gestione Relazione su ipotesi di piano di gestione economico-amministrativa di sostenibilità quinquennale successiva con indicazione delle possibili fonti di finanziamento regionali nazionali europee o private a cui si potrebbe realmente accedere (facoltativo).

Le proposte andranno presentate entro e non oltre il 30 aprile 2018: è necessario costituire un gruppo di lavoro composto da almeno due persone. L’Adsi Lazio giovani ha previsto un sopralluogo a Rocca Farnese per il 24 febbraio 2018 e una serie di attività di tutoraggio. I risultati del concorso saranno resi noti indicativamente il 4 maggio 2018: al primo classificato andrà un premio di 1500 euro, al secondo gruppo 1000 euro, cinquecento euro al terzo progetto classificato.

E’ prevista inoltre la possibilità di un coinvolgimento in caso di sviluppo e realizzazione delle idee presentate da parte della proprietà.

Questo primo concorso è un ‘progetto pilota’ dell’Associazione Dimore storiche italiane, replicabile in futuro nelle varie sezioni regionali A.D.S.I presenti sul territorio nazionale, nella forma di iniziative volte a valorizzare le dimore storiche soggette a vincolo, che costituiscono una parte rilevante del patrimonio storico-architettonico italiano.

La Commissione valutatrice è composta da:

  • Prof. Giovanni Carbonara, Università La Sapienza, facoltà di Architettura
  • Prof. Giampiero Marchesi, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica del Ministero dello sviluppo economico
  • Prof. Francesco Scoppola, MIBACT, Direttore Generale Formazione e Cultura
  • Dott. Francesco Sforza Cesarini, Presidente A.D.S.I.Lazio
  • Dott. Stefano Aluffi Pentini, Proprietario Rocca Farnese
  • Arch. Patrizio Mario Mergè, Co-responsabile A.D.S.I. Lazio Giovani

Per partecipare al concorso di idee per la riqualificazione di Rocca Farnese è necessario iscriversi sul sito bandoadsi.ideatre60.it: il dettaglio del bando è disponibile a questo link.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Rocca Farnese, concorso di idee con l’Associazione Dimore Storiche Italiane Architetto.info