Una Citta' della Scienza per Roma nell'ex caserma Reni | Architetto.info

Una Citta’ della Scienza per Roma nell’ex caserma Reni

wpid-20932_roma.jpg
image_pdf

L’ex caserma Guido Reni a Roma, zona Flaminio, sarà la sede della Città della Scienza: “un centro di rilevanza internazionale – spiega una nota del Campidoglio – in grado di accogliere, esporre e rendere accessibile al grande pubblico il sapere scientifico e tecnologico in tutte le sue evoluzioni e articolazioni, nonché di promuovere la conoscenza scientifica, di sperimentarla e di diffonderla”.

Accanto sorgeranno spazi pubblici, alberghi, negozi, alloggi sociali. In tutto, 51mila metri quadri da “rigenerare”, un quartiere che cambia identità e diventa il più esteso polo culturale cittadino. Presentato dal sindaco Ignazio Marino e dall’assessore Giovanni Caudo, si tratta del il primo intervento urbanistico di grande respiro dell’attuale amministrazione capitolina.

Dei 51mila metri quadri che formano l’area d’intervento – con 72mila mq di nuovi edifici -, 10mila di superficie fondiaria saranno occupati dalla Città della Scienza. Ci saranno poi 200 residenze private per 27mila metri quadri; 70 alloggi sociali – 6mila metri quadri di superficie costruita -, spazi commerciali e strutture ricettive di 5mila metri quadrati ciascuno. Alle attrezzature pubbliche saranno infine destinati 14mila metri quadri di superficie effettiva. I ricavi delle parti messe a reddito finanzieranno l’intervento, senza costi aggiuntivi per il Campidoglio.

Perseguendo l’obiettivo di offrire nuovi servizi ai cittadini, il progetto dedica ampio spazio alle connessioni tra il nuovo e l’esistente: tra il complesso della Città della Scienza con le sue pertinenze e l’Auditorium, il Maxxi, lo Stadio Flaminio, il Palazzetto dello Sport, il Villaggio Olimpico. La variante urbanistica che introduce l’intervento, ha sottolineato l’assessore Caudo, “guarda alla dimensione urbana del luogo e non solo al singolo progetto”. L’idea, spiega Caudo, è connotare il Flaminio “come la parte di città storica con la maggior concentrazione e densità di attività culturali, sportive e di sperimentazione artistica”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Una Citta’ della Scienza per Roma nell’ex caserma Reni Architetto.info