Riforma Professioni: ripristinare al più presto le tariffe minime per i lavori pubblici | Architetto.info

Riforma Professioni: ripristinare al più presto le tariffe minime per i lavori pubblici

wpid-4504_professioni.jpg
image_pdf

"Si punti sulla formazione e sui giovani se si vuole veramente realizzare quella riforma delle professioni attesa da decenni, e mai così importante come ora anche quale strumento per superare e vincere la crisi economica".

Lo ha detto Massimo Gallione, presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori al termine dell’incontro con il Ministro Alfano.

"Al Ministro della Giustizia – continua –  abbiamo sottolineato la necessità che i professionisti possano costituirsi in diverse forme societarie multidispilinarie, anche al fine di fruire degli strumenti normativi  e fiscali riservati al mondo imprenditoriale. Abbiamo confermato poi il ruolo di effettività sussidiarietà della figura dell’architetto nei confronti della Pubblica Amministrazione che, di fatto, "alleggerisce" le strutture pubbliche di tutta una serie di interventi  soprattutto nel campo della edilizia".

Sulle tariffe minime Gallione ha poi ribadito l’esigenza di ripristinarle al più presto per i lavori pubblici, attraverso una atto legislativo, nel rispetto dei principi di equa competitività e  tenendo conto anche dei costi effettivi, poiché la politica del massimo ribasso sta ampiamente dimostrando le conseguenze drammatiche della sua applicazione, in relazione ad una evidente diminuzione della qualità di progetti ed opere realizzate".

"Dopo questo primo incontro – conclude – caratterizzato dalla concretezza, puntiamo su proposte per una riforma che, senza corporativismi e – come ha sottolineato  lo stesso Ministro –  tuteli il cittadino consumatori e il professionista, valorizzando e modernizzando i "servizi intellettuali". 

Copyright © - Riproduzione riservata
Riforma Professioni: ripristinare al più presto le tariffe minime per i lavori pubblici Architetto.info