Rock lussuosamente acido | Architetto.info

Rock lussuosamente acido

wpid-4285_dznfendiguitarforokgo.jpg
image_pdf

Miami è un luogo dell’attraversamento, una realtà dove si incrociano le esperienze più estreme delle creatività contemporanea. Ed è anche la scena del lusso: una località esclusiva non può non aprirsi alle proposte più sublimi in fatto di accoglienza alberghiera, design, moda e sperimentazione artistica. Lì ogni esperienza diventa un mood internazionale.

Qualche mese fa, nell’ambito della settimana del design, la trasversalità è stata il carattere dominante degli eventi che si sono susseguiti nella splendida città della Florida. In particolare, per rafforzare la riconoscibilità del marchio a scala mondiale, lo spazio F Factory, avamposto di Fendi, è stata la location di alcune esibizioni degli Stereo Craft Design. Ma le performance non si potevano omologare a eventi analoghi: i membri della band usavano delle chitarre disegnate dalla stessa Silvia Venturini Fendi e realizzate da Selleria Gibson. Al di là del lussuoso equipaggiamento che le corredava, esse collaboravano alla definizione di un ambiente acido e di una scenografia esplosiva. Il bordo era contornato da una lunga pelliccia bianca illuminata, durante lo show, da LED colorati.

Primitiva? No, anzi, pienamente in linea con l’immagine glam-rock di Karl Lagerfeld, direttore artistico della Maison romana.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Rock lussuosamente acido Architetto.info