Salone del Mobile 2014: promosso a pieni voti | Architetto.info

Salone del Mobile 2014: promosso a pieni voti

wpid-5250_Salone.jpg
image_pdf

All’indomani del Salone del Mobile 2014, appena conclusosi a Milano, arrivano i bilanci. E a quanto pare non possono che essere positivi e incoraggianti: i numeri parlano, ma si intuiva anche dal grande movimento e flusso di gente in città nei giorni scorsi.

La 53° edizione del Salone del Mobile ha registrato un totale di 357.212 visitatori, di cui 311.781 operatori del settore provenienti da 160 paesi, con un incremento del 13% rispetto alla passata edizione 2013. Il successo è anche da attribuirsi alla qualità dell’offerta fieristica. Circa un migliaio di appuntamenti ed eventi hanno accompagnato la grande kermesse e il capoluogo meneghino si è mostrato “quasi” pronto ad accogliere Expo 2015.

Il Salone e il Fuorisalone hanno messo in mostra i loro volti sempre più internazionali e Milano si è confermata capitale della creatività capace di attirare con la design week migliaia di visitatori con il Progetto accoglienza, inaugurato quest’anno in collaborazione con il Comune di Milano e l’Assessorato alla moda e design. Oltre 100 i ragazzi delle scuole di design milanesi che hanno accolto i visitatori della manifestazione nella postazioni dislocate nei punti nevralgici della città.

“Abbiamo lavorato per preparare il Salone del Mobile più bello del mondo e il risultato supera le nostre aspettative. Buyers, giornalisti, designers hanno toccato con mano l’eccellenza creativa e produttiva della nostra filiera, riconoscendo il valore della produzione made-in-Italy e l’importanza del Salone a livello internazionale”. Queste le parole entusiaste del presidente del Cosmit, Claudio Luti.

Anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha espresso un significativo riconoscimento all’importanza del settore, durante la visita in Fiera dello scorso venerdì, ricordando come il settore del mobile sia un tassello strategico dell’economia reale del nostro paese, il segno di un’Italia viva, che sta superando una congiuntura difficile, grazie alla straordinaria cultura di impresa e alla filiera di eccellenza che sta dietro ai prodotti e alla ricerca di design.

Dal settore presidente di FederlegnoArredo, Roberto Snaidero, arrivano parole di positività: “con questa edizione del Salone del Mobile abbiamo confermato l’importanza dell’export come elemento determinante. Nell’ultimo anno abbiamo venduto all’estero quasi la metà della nostra produzione e la forte presenza di visitatori stranieri lo ha pienamente dimostrato”.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Salone del Mobile 2014: promosso a pieni voti Architetto.info