A Cersaie 2016 Oikos presenta le sue ecosoluzioni cromomateriche | Architetto.info

A Cersaie 2016 Oikos presenta le sue ecosoluzioni cromomateriche

A Cersaie 2016 Oikos ha presentato ai professionisti del settore la sua rivoluzionaria CromoMaterioteca® punto di incontro di colore e materia per l’architettura sostenibile

Cromomaterioteca Oikos
Cromomaterioteca Oikos
image_pdf

Cersaie 2016, il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e l’Arredobagno (Bologna dal 26 al 30 settembre), è un appuntamento ormai fisso per Oikos, che quest’anno sarà ospite del Padiglione 22 – stand A84-B67.

La kermesse bolognese è l’occasione per Oikos per presentare al pubblico nei trecento metri quadrati a sua disposizione tutte le ecosoluzioni cromomateriche studiate per migliorare il benessere negli ambienti interni e delle facciate esterne.

Oikos ha poi pensato ai professionisti del settore, ai quali presenterà in una saletta interna accessibile solo su invito, la sua rivoluzionaria CromoMaterioteca®. Punto di incontro di colore e materia per l’architettura sostenibile , è un luogo in cui fisico e virtuale si sposano per mettere a disposizione dei propri clienti gli oltre 30 anni di esperienza, il sapere e le capacità e tutte le potenzialità creative di Oikos. Grazie alla CromoMaterioteca®, gli interessati possono toccare con mano le soluzioni Oikos o vederne gli effetti sulle pareti grazie alla realtà aumentata ad esempio.

Guarda nella gallery le ecosoluzioni cromotareriche Oikos.

Un’esplosione di colore e materia che, garantendo un’esperienza sensoriale unica, permette di esplorare l’intera gamma di ecosoluzioni cromomateriche: un universo immenso i cui limiti sono definiti solo dalla fantasia.

Oikos protagonista di Cersail, la mostra ufficiale all’interno di Cersaie

Oikos è stata fra i protagonisti di CerSail, la mostra ufficiale di Cersaie 2016, quest’anno ispirata ai porti turistici. Il tema marinaro di CerSail porta alle radici di Oikos e alla Romagna dove Oikos è nata e dove trae la sua forza motrice.

I porti pensati come centri aggregativi e culturali da far vivere tutto l’anno, non sono più mero luogo di transito, ma possono essere location suggestiva dove costruire un sistema abitativo alternativo e simbolo di riqualificazione territoriale, luoghi che portano alla contaminazione tra materiali e prodotti  del made in Italy.

Sinergia è parola chiave: Oikos, eccellenza green nelle ecosoluzioni cromomateriche, sa che solo con la collaborazione tra i migliori produttori italiani, si può creare e raggiungere il benessere delle persone e della collettività. Dall’hospitality al fashion, le aree coinvolte sono molte, per parlare dei marina come riqualificazione territoriale e come fulcro per lo sviluppo della divisione contract, in uno spazio di 1.500 mq pensato ad hoc dallo Studio Vercelli e Promos Srl di Bologna.

L’azienda romagnola da sempre è leader nella proposta green, con ecosoluzioni cromomateriche amiche dell’ambiente e nate dal riuso di materiali di scarto delle fasi di lavorazione, è tra i promotori della riqualificazione intesa come possibilità di dare nuovo splendore a aree degradate per migliorare la vita della città e delle persone che vi abitano.

Le ecosoluzioni cromomateriche Oikos puntano proprio al benessere negli spazi esterni e interni, perché dal 1984 la mission di Oikos è migliorare la vita attraverso il colore, con costanti innovazioni tecniche per salvaguardare il futuro del nostro pianeta.

Copyright © - Riproduzione riservata
A Cersaie 2016 Oikos presenta le sue ecosoluzioni cromomateriche Architetto.info