Cersaie 2017 le soluzioni Ceramica Globo con uno stand all’insegna della tecnologia | Architetto.info

Cersaie 2017 le soluzioni Ceramica Globo con uno stand all’insegna della tecnologia

Ceramica Globo presenta a Cersaie 2017 la sua collaborazione con CreativeLab+, un nuovo impasto ceramico dagli spessori ridotti dei piatti doccia e tutte le nuove soluzioni per l’ambiente bagno

© Ceramica Globo
© Ceramica Globo
image_pdf

Da sempre animata dal suo percorso di sperimentazione con la materia, Ceramica Globo sarà presente anche all’edizione 2017 di Cersaie, nello stand A87-B86 del padiglione 21.

Lo stand, progettato da Domenico Orefice Design, è pensato per raccogliere lo stile e i prodotti di Globo, conducendo il visitatore, attraverso grafiche intuitive ma al tempo stesso dettagliate sui prodotti in esposizione, in un percorso attraverso le ultime novità dell’azienda.

Si parte con la collezione T-Edge, arricchita da nuove combinazioni, profondità e finiture, tra cui la nuova finitura marmo di Carrara, accompagnata nell’esposizione dai sanitari delle collezioni 4ALL, Stone, Incantho e Forty3. Seguono quindi, le icone dell’azienda Incantho, Display e Docciapietra, presentate in nuove varianti di colori, finiture e dimensioni, per rispondere alle più diverse esigenze dei clienti. Continuando nella visita troviamo il nuovo sistema Multi 2.0, nato in risposta ad un’effettiva esigenza del mercato per facilitare l’intercambiabilità dei sanitari ed evitare onerosi interventi di ristrutturazione. Conclude il percorso, l’esposizione di una nuova collezione di piatti doccia, H3, caratterizzata da uno spessore ridotto di soli 3 cm e disponibile nei 14 colori ceramici di Bagno di Colore.

 

Le collezioni

La collezione T-Edge, disegnata da CreativeLab+ per Globo e presentata in anteprima alla scorsa edizione di Cersaie, si arricchisce di nuove combinazioni e modelli, a conferma degli ottimi riscontri ottenuti. Coniuga un’estetica minimalista a una spiccata funzionalità grazie all’innovativo smalto Ceraslide®, messo a punto per garantire una maggiore resistenza alle macchie, allo sporco e alle abrasioni, e al trattamento antibatterico Bataform®, applicato durante la fase di produzione per ridurre la presenza di germi e batteri. Punto forte della collezione, disponibile nei 14 colori ceramici di Bagno di Colore, sono i bordi sottili – solo 6 mm di spessore – ottenuti grazie all’introduzione del nuovo impasto brevettato Globothin®, capace di garantire, a fronte di spessori ridotti, più durezza e maggiore brillantezza. Messo a punto dopo anni di continue e intense ricerche, il nuovo impasto garantisce un minore consumo di materie prime ed energia, pezzi più leggeri e maggiore duttilità nella definizione di nuove forme. I test effettuati da laboratori certificati hanno dimostrato ottimi risultati in merito all’assorbimento  dell’ acqua e alla resistenza meccanica, riuscendo a garantire una sempre maggiore lucentezza dello smalto, con un miglioramento di circa il 38% rispetto alle soglie minime richieste dalla normativa (secondo la normativa UNI 4543).

Il nuovo impasto ceramico brevettato Globothin® ha inoltre permesso di produrre una nuova collezione di piatti doccia, presentata anch’essa a Cersaie: H3. Si tratta di una collezione sviluppata proprio intorno all’utilizzo del materiale, che ha consentito di portare a soli 3 cm gli spessori dei piatti doccia. Disponibile in un ampio range di misure (72×90 cm, 80×100 cm, 80×120 cm, 70×100 cm e 70×120 cm) e declinabile nei 14 colori ceramici di Bagno di Colore, H3 è stato progettato anche per un’installazione a filo pavimento. Questa nuova linea si affianca ai piatti doccia della collezione Docciapietra, realizzati in Mineralsolid®, a effetto pietra, ideali per inserirsi in qualsiasi contesto grazie all’ampia scelta di dimensioni, colori, profondità ed alla facilità di installazione.

La tecnologia

Il nuovo sistema Senzabrida®, ora disponibile anche per le serie Incantho e Stone, trasforma lo scarico, concentrando l’uscita dell’acqua in un unico punto nella parte posteriore ed eliminando così il tradizionale bordo continuo perimetrale. Ideale sia per il mondo domestico che per il contract, Senzabrida® consente una pulizia più veloce e una ridotta rumorosità, senza rinunciare ad un’estetica piacevole e minimale.

Ideale per le ristrutturazioni è invece il sistema Multi 2.0, che consente di sostituire sanitari sospesi oppure quelli più tradizionali a terra distanziati dalla parete con un vaso e un bidet più moderni installati a filo parete. Il nuovo sistema, sviluppato in risposta a una richiesta del mercato, favorisce l’intercambiabilità dei sanitari e consente maggiori possibilità di regolazione nell’installazione di bidet, riducendo gli interventi di ristrutturazione necessari.

Copyright © - Riproduzione riservata
Cersaie 2017 le soluzioni Ceramica Globo con uno stand all’insegna della tecnologia Architetto.info