A Klimahouse 2017 c’è Redi, dal 1960 una guida per le acque reflue dalla città alla depurazione | Architetto.info

A Klimahouse 2017 c’è Redi, dal 1960 una guida per le acque reflue dalla città alla depurazione

Il sistema fognario proposto da Redi è adatto a qualsiasi contesto urbano e permette un trasporto dell’acqua senza perdite o esalazioni, a zero impatto ambientale

Connettore Easy Clip Redi
Connettore Easy Clip Redi
image_pdf

Come reagirebbero gli immobili alle esondazioni se mancassero i sistemi antiriflusso? Come confluirebbero gli scarichi urbani e industriali senza un apposito sistema di collettori e canali? A queste domande, Redi risponde con il suo sistema fognario, adatto a qualsiasi contesto urbano, che sarà presentato in occasione di Klimahouse 2017 (Fiera Bolzano 26-28 gennaio).

La gestione delle acque reflue rappresenta da sempre un problema di cruciale importanza per gli agglomerati urbani e industriali, che deve essere gestito con la massima efficienza e padronanza, consentendo l’allontanamento delle acque cariche di germi e batteri rapidamente e in totale sicurezza.

Già gli antichi Romani avevano capito quale importanza, per il benessere abitativo della città, ha il sistema fognario, un’opera di avanzatissima ingegneria idraulico-sanitaria trasferita a tutti i principali centri dell’Impero e non solo. La rete fognaria, allora, faceva capo a un canale emissario che trasportava le acque reflue al di fuori delle mura cittadine per consentire una vita sociale dignitosa e salubre.

Ancora oggi la rete fognaria occupa un’importanza primaria tra le opere di urbanizzazione; gli apparati si sono estremamente evoluti in termini dimensionali e tecnologici, dovendo soddisfare le esigenze di smaltimento e decantazione delle acque di una considerevole molteplicità di edifici: dalla villetta monofamiliare a costruzioni più complesse come alberghi, ospedali, grattacieli, centri sportivi, centri commerciali.

Forte della propria esperienza nella gestione delle acque, Redi presenta nello specifico il suo sistema fognario, composto di raccordi, sifoni, pozzetti di fognatura, valvole antiriflusso e connettori fognari che semplificano l’installazione e garantiscono la condotta delle acque reflue, nel rispetto delle norme ambientali e delle regole del buon costruire. Lo studio del sistema nasce da approfondite sessioni in laboratorio e in cantiere, a stretto contatto con progettisti, ingegneri, maestranze edili, per dare vita a un insieme di prodotti e soluzioni che suppliscono a ogni esigenza costruttiva.

I Connettori Easy Clip, ad esempio, consentono di realizzare un nuovo allacciamento di fognatura, anche su condotti già in uso, in modo semplice e veloce, tramite un ancoraggio di raccordo di tipo meccanico, che non necessita di cemento e collanti. Un metodo rapido e intuitivo che si adatta a qualsiasi tipologia, materiale e dimensione di fognatura. La Valvola Antiriflusso Ottima difende, invece, le abitazioni dalla possibilità di rigurgito delle acque, mostrandosi provvidenziale in caso di allagamenti dovuti a un sovraccarico delle reti fognarie e impedendo il reflusso in caso di forti piogge o allagamenti.

Redi ha a cuore il benessere della città e dei suoi abitanti, degli edifici storici e di quelli del futuro e fornisce sempre la soluzione più adatta, innovativa e rispettosa delle normative.

Redi vi aspetta a Fiera Bolzano dal 26 al 28 gennaio presso lo Stand C21/24 Settore CD.

Copyright © - Riproduzione riservata
A Klimahouse 2017 c’è Redi, dal 1960 una guida per le acque reflue dalla città alla depurazione Architetto.info