Come ripristinare l'impermeabilizzazione dei terrazzi? La risposta e' Protech Balcony | Architetto.info

Come ripristinare l’impermeabilizzazione dei terrazzi? La risposta e’ Protech Balcony

wpid-4455_ImpregnazionedellesuperficiconPROETECHBALCONYmediantetrascinamentodellostessoconspandicera.jpg
image_pdf

Unisce i benefici e i risparmi dell’ impermeabilizzazione senza demolizione della pavimentazione originale e senza dover ricoprire la pavimentazione esistente con una pellicola. Queste, in sintesi, le caratteristiche del sistema Protech Balcony, proposto da Azichem per ripristinare l’impermeabilizzazione dei terrazzi.

In presenza di problemi di infiltrazioni e penetrazione dell’acqua meteorica, terrazze e balconi possono trasformarsi in un fastidioso problema foriero di dissidi condominiali, costi per la riparazione, cantieri in casa, tinteggiature, ecc.. Il ripristino della tenuta impermeabile di terrazze e balconi, infatti, comporta molto spesso il ricorso a metodologie costose ed impegnative, che, nel caso di riproposizione del sistema originario, possono essere riassunte con:

  demolizione della pavimentazione e del massetto esistente;

  asportazione della guaina impermeabilizzante esistente;

  trasporto a pubblica discarica dei materiali di risulta;

  posa in opera di una nuova guaina impermeabilizzante;

  rifacimento del massetto di pendenza;

  fornitura, installazione e stuccatura di una nuova pavimentazione.

La riabilitazione e il ripristino delle originarie prestazioni di impermeabilitàdella pavimentazione del terrazzo, normalmente effettuato con la totale ricostruzione dello strato impermeabile sottostante il massetto, puòessere effettuato sia con il ricorso alle tradizionali guaine bituminose oppure con i piùmoderni composti impermeabilizzanti osmotici, addizionati con additivi flessibilizzanti, tipo Osmocem Flex di Azichem. Questa tecnica, sebbene di sicura efficacia e durata nel tempo, non risolve peròil problema di dover rimuovere la vecchia pavimentazione e la membrana preesistente.

Un’altra alternativa ècostituita dal ricorso alla stesura, sulla pavimentazione attuale, di strati sottili impermeabili di tipo polimerico, attraverso l’applicazione sulle superfici convenientemente preparate (sgrassate e depolverizzate), di membrane liquide, generalmente di tipo poliuretanico, le quali fungono da strato impermeabilizzante esse stesse. Questi sistemi, che hanno il grande vantaggio di essere economici e di non dover richiedere la rimozione della vecchia pavimentazione, sono peròaffetti necessariamente da altri inconvenienti. Primo fra tutti, per quanto trasparente sia lo strato che si va a porre, questo per essere efficace deve avere uno spessore di almeno 2 mm. Inevitabilmente dunque questa pellicola si noteràparecchio, cambieràl’aspetto della vecchia pavimentazione e probabilmente ne modificheràanche le caratteristiche superficiali. Una pellicola polimerica ha il grande svantaggio di durare poco nel tempo: insolazione, cicli gelo-disgelo ed anche il semplice calpestio la faranno probabilmente ingiallire, screpolare e distaccare.

Per superare tutte queste seccature, e permettere di risolvere efficacemente il problema, Azichem ha messo a punto un approccio diverso al problema delle terrazze, caratterizzato dal fatto di unire i benefici e i risparmi di una impermeabilizzazione senza demolizione della pavimentazione originale, ma senza lo svantaggio di dover ricoprire la pavimentazione esistente con una pellicola. Da questa filosofia ènato il sistema Protech Balcony.

Protech Balcony è una soluzione concentrata di resine siliconiche e polimeri organici catalizzati, basso viscosi, veicolati in solvente. La sua speciale formulazione, durante la stesura, consente a di penetrare efficacemente e in profonditànegli interstizi, nelle fessure, nelle micro-fessure, nelle cavillature, e di essere assorbito rapidamente dalle superfici porose. Dopo essere penetrato, nel giro di pochissimo tempo, il solvente evapora e di disperde, depositando il principio attivo in tutte le zone di passaggio dell’acqua. Il principio attivo depositato nelle fessure polimerizza a contatto con l’aria; la reazione di polimerizzazione impiega qualche giorno per essere completa e da quel momento, ogni interstizio esistente èdefinitivamente sigillato.

Il processo descritto si traduce nella formazione di una barriera impermeabile interna, diffusa, non pellicolare, fortemente idrorepellente, in grado di colmare e sigillare porositàe microfessurazioni senza inibire la traspirazione. Protech Balcony rivoluziona il concetto di impermeabilizzazione di terrazze e balconi. La sua applicazione èrealizzabile in tempi estremamente rapidi, con la pratica assenza di inagibilità poiché le superfici trattate possono essere utilizzate dopo poche ore.

Copyright © - Riproduzione riservata
Come ripristinare l’impermeabilizzazione dei terrazzi? La risposta e’ Protech Balcony Architetto.info