Cristina Rubinetterie presenta i suoi nuovi idrosanitari di qualità e made in Italy | Architetto.info

Cristina Rubinetterie presenta i suoi nuovi idrosanitari di qualità e made in Italy

Docce per outdoor e indoor iNOX Wellness, i rubinetti per bagno e cucina della Serie iX e Qs Concept e il lavabo a muro CS234 sono alcune nuove proposte di Cristina Rubinetterie per l’idrosanitario

Doccia Wellness di Cristina Rubinetterie in acciaio inox
Doccia Wellness di Cristina Rubinetterie in acciaio inox
image_pdf

Orgogliosa più che mai della propria produzione made in Italy, Cristina Rubinetterie oggi continua a credere nel valore dell’innovazione, investendo costantemente tanto nella ricerca e nello sviluppo tecnologico, quanto nell’evoluzione estetica del prodotto. Vediamo quali novità propone per il settore idrosanitario.

iNOX Wellness di Cristina Rubinetterie sono le docce per l’outdoor, ma non solo

Il termine wellness fa riferimento ad una filosofia di vita che fa del benessere della persona lo scopo primario. Cristina Rubinetterie interpreta da sempre questo concetto realizzando prodotti di qualità in grado di garantire ai consumatori il massimo benessere.

Le docce da esterno in acciaio Inox AISI 316 sono progettate e realizzate per erogare un getto confortevole ed avvolgente: un vero e proprio dispositivo antistress. Sono infatti semplici e rigorose nelle loro linee progettuali, ma sensuali e coinvolgenti nell’esclusiva modalità di erogazione.

Ancora una volta Cristina Rubinetterie offre la possibilità di soddisfare tutte le esigenze di chi è abituato all’eccellenza, proponendo quattro diversi modelli: temporizzato, progressivo, on/off e ad erogazione libera. Tutte le soluzioni proposte sono perfette per gli spazi outdoor e per gli ambienti wellness, ma sono compatibili anche per una collocazione ottimale in interni d’avanguardia.

Serie iX, il rubinetto che con un semplice “mezzo giro” regola la temperatura

Dopo il successo al Salone del Bagno di Milano dello scorso aprile, la Serie iX si conferma essere la più richiesta. Cristina Rubinetterie si è ispirata alle storiche fontane a muro presenti nella tradizione italiana, nei suoi borghi e nelle sue piazze, progettate secondo un preciso rigore architettonico.

Cristina_Rubinetterie

La linea di prodotti iX prevede due versioni: la prima con miscelatore con cartuccia tradizionale e leva di comando; la seconda con cartuccia progressiva e maniglia rotativa. Aprendo il rubinetto sull’acqua fredda, la rotazione permette una graduale miscelazione. Un semplice “mezzo giro” in un sistema affidabile e rapido regola la temperatura secondo le esigenze dell’utente.

QS Concept: l’evoluzione dei rubinetti proposti  da Cristina Rubinetterie a Cersaie 2016

Cristina Rubinetterie ha sentito il bisogno di ampliare la sua gamma di rubinetti di design, partendo da quelli caratterizzati dalla forma quadrata.

 Cristina_Rubinetterie

I rubinetti da lavabo proposti a Cersaie 2016 sono simili: presentano infatti lo stesso corpo, ma una diversa leva. Una soluzione è tradizionale nel suo funzionamento, la seconda, più ergonomica, segue le linee più trendy del momento. Entrambi i prodotti sono dotati di cartuccia diametro 25 mm in ottone. Questa scelta è stata fatta per offrire un prodotto affidabile e duraturo senza rinunciare al design, ideale per l’inserimento nelle strutture alberghiere.

Il lavabo a muro CS 234

Cristina Rubinetterie da sempre sa guardare avanti anticipando le esigenze e i desideri dei suoi clienti. In occasione di Cersaie 2016 si è estesa infatti a molte delle sue linee una nuova tipologia di lavabo a muro asimmetrico. La possibilità di posizionare le maniglie di comando traslandole a destra della bocca di erogazione si ottiene grazie alla realizzazione di un nuovo incasso.

Cristina_Rubinetterie

Cristina System realizza internamente, come al solito, un nuovo prodotto: il CS 234, che facilita la realizzazione di un progetto dotato di maggiore libertà compositiva. Nasce così la possibilità di crearsi su misura il proprio lavabo, scegliendo il lato di erogazione dell’acqua.

Nuovi miscelatori elettronici Silfra

Anche il brand Silfra, parte della famiglia Cristina Rubinetterie, propone un’importante novità: una significativa innovazione nelle proposte di miscelazione elettronica.

Cristina_Rubinetterie_Silfra

Nella parte ad incasso del rubinetto sono infatti collocati tutti gli elementi idraulici ed elettrici, così come i filtri e gli elementi di purificazione dell’acqua. A Cersaie 2016 sono stati presentati due modelli con bocche girevoli e sensori I/R di apertura dell’acqua. La dimensione delle bocche è stata studiata per soddisfare le esigenze dei nuovi ambienti proposti nell’architettura contemporanea. Le linee progettuali riprendono quelle delle serie Delta ed Omega, mantenendo un look essenziale e raffinato.

Il nuovo configuratore Cristina Rubinetterie: un tool per personalizzare la doccia

L’esigenza più evidenziata negli ultimi anni è personalizzare. Lanciato due anni fa, il configuratore crea la possibilità di realizzare in piena autonomia la proprio doccia Cristina. Il sito web ufficiale del brand mette infatti a disposizione questo strumento che attinge dal catalogo completo per progettare la doccia dei desideri.

Un tool semplice ed intuitivo realizza un render, dove viene visualizzata in pochissimo tempo l’idea del cliente. Le soluzioni sono molteplici e, con il nuovo aggiornamento presentato, si ottiene un maggior numero di tipologie progettuali.

Cristina Rubinetterie è social

Infine Cristina Rubinetterie annuncia i suoi nuovi profili social: Facebook, Instagram e Pinterest, da seguire per rimanere sempre aggiornati sulle novità ed iniziative. #Cristinarubinetterie – #luxurytaps – #passionforwater.

Cristina Rubinetterie dagli inizi

Fondata nel 1949, Cristina rubinetterie è cresciuta negli anni fino a diventare una delle grandi “protagoniste” del settore, una vera e propria realtà di riferimento nel mercato degli articoli idrosanitari, in grado di anticipare le tendenze del design e di proporre soluzioni innovative, belle, funzionali e attente all’ambiente. L’azienda è guidata da Alberto, che continua a scrivere la storia di questo successo imprenditoriale tutto italiano. Con gli anni diverse cose sono cambiate e Cristina rubinetterie ha mutato la propria ragione sociale in CRS SpA, assorbendo contestualmente il marchio Silfra, sinonimo di rubinetteria elettronica, di rubinetteria temporizzata, di sistemi automatici per scarico vasca e doccia e di componentistica.

Con due stabilimenti a Gozzano, uno a Gargallo ed un altro a Fontaneto d’Agogna (No) – per un totale di 35mila mq di superficie coperta e 250 dipendenti – Cristina rubinetterie è oggi più che mai orgogliosa della propria produzione made in Italy. Se le radici sono nel nostro Paese, lo sguardo è però puntato con determinazione anche all’estero: attualmente l’azienda è presente con la distribuzione in 70 Paesi, con una predominanza dell’Europa (Francia, Svizzera, Spagna, Regno Unito, Germania, Olanda, Austria), accompagnata da una strategia di espansione verso l’Africa Mediterranea, l’Estremo Oriente, l’Oceania e l’America: è significativo il fatto che il 56% del fatturato provenga dal mercato estero, con una previsione positiva di raggiungere il 65/70% nei prossimi cinque anni.

Design e tecnologia

Cristina Rubinetterie continua a credere nel valore dell’innovazione, investendo costantemente tanto nella ricerca e nello sviluppo tecnologico, quanto nell’evoluzione estetica del prodotto.

La collaborazione con studi di design di fama internazionale, tra cui “Makio Hasuike & Co” – che ha firmato le serie Eesempio, Diario e Rubinetto – conferma la grande attenzione alla forma, oltre che alla qualità del prodotto. Ma sono davvero tanti i creativi che hanno arricchito la gamma Cristina di nuove serie di rubinetteria, dallo Studio “MC2 architetti associati” per le serie King e Queen, allo “Studio dal Lago” per Seltz, fino a “Wilmotte & Industries” per Modul.

La qualità del prodotto è intesa come risultato di un rigoroso controllo di ciascuna fase del processo produttivo e come affidabilità delle materie prime utilizzate. Ciò ha permesso l’acquisizione, anno dopo anno, delle più importanti certificazioni di qualità internazionali: marchi di qualità dei singoli prodotti (NF francese, LGA tedesco, KIWA olandese, SVGW svizzero, NSF 61 americana) e della certificazione di qualità aziendale secondo la norma UNI EN ISO 9001.

Per maggiori informazioni, consulta il sito.

Copyright © - Riproduzione riservata
Cristina Rubinetterie presenta i suoi nuovi idrosanitari di qualità e made in Italy Architetto.info