Da Flir Systems il nuovo igrometro Premium che rileva velocemente l'umidità nascosta | Architetto.info

Da Flir Systems il nuovo igrometro Premium che rileva velocemente l’umidità nascosta

L’igrometro MR176 con termocamera integrata guida visivamente l’operatore al punto esatto dove si manifesta l’umidità, verificandone la presenza prima di un intervento invasivo

flir_nuova
image_pdf

Trovare la fonte di una perdita d’acqua o una infiltrazione di umidità non è sempre semplice o banale. Il danno si manifesta chiaramente sul soffitto di un soggiorno, ma la causa dell’umidità potrebbe trovarsi al piano di sopra, nella finestra di una camera o in una perdita della doccia. A volte, l’umidità non manifesta nessun segno della sua presenza.

Per ovviare a questo inconveniente, Flir ha appena lanciato l’MR176, l’igrometro con immagine termica IGM (Infrared Guided Measurement) in versione Plus, che indica ai professionisti del restauro e del risanamento umidità i punti esatti dove misurare. L’MR176 ha tutte le funzionalità di misurazione necessarie a risolvere velocemente i problemi di umidità verificandone la presenza prima di un intervento invasivo.

L’MR176 di FLIR è uno strumento di misura avanzato con termocamera integrata, è capace di guidare visivamente l’operatore nella ricerca del punto esatto dove saranno necessarie ulteriori prove e indagini. Gli operatori del settore potranno trovare problemi di umidità più rapidamente e rilevare situazioni sconosciute altrimenti impossibili da scovare con un termo igrometro standard. Una rapida scansione termica della scena vi mostrerà dove il processo di evaporazione procede più lentamente del previsto, facilitando la regolazione del deumidificatore, in modo da assicurare che la sala sia completamente asciutta entro pochi giorni.

L’MR176 offre flessibilità sia nella termografia che nelle misurazioni, include infatti misure di umidità con o senza puntali, quattro opzioni di tavolozze colori per la termografia, letture ambientali e di umidità personalizzabili sull’immagine termica e un termo-igrometro integrato con sensore di temperatura/umidità sostituibile sul campo. L’operatore avrà a portata di mano un sensore di ricambio e, quando è necessario sostituirlo – potrà rimuoverlo direttamente sul campo – e cambiarlo con quello nuovo senza alcuna perdita di tempo.

Quando si passa da una stanza all’altra acquisendo misurazioni ambientali, l’MR176 fornisce anche un indicatore progressivo di stabilità ambientale. Questo indica quando le letture dell’umidità relativa sono stabili, eliminando quindi i tipici dubbi relativi al tempo di risposta del sensore. È portatile, resistente, e il menu di interfaccia utente intuitivo consente agli esperti di svolgere più lavoro in meno tempo.

Per l’MR176 è anche disponibile una linea completa di accessori sonda pensati per misurare i punti più difficili –superfici ruvide o irregolari, in intercapedini, in sottopavimenti e legno massello.

Per saperne di più sulle capacità di Flir MR176 e dei suoi accessori, visitate questa pagina.

Informazioni su Flir Systems

Flir Systems è leader mondiale nella progettazione e produzione di termocamere per un’ampia gamma di applicazioni. Vanta oltre 50 anni di esperienza e migliaia di termocamere attualmente in uso in tutto il mondo per la manutenzione predittiva, ispezioni nel campo delle costruzioni, ricerca e sviluppo, sicurezza e sorveglianza, settore marittimo, automotive e per altre applicazioni di visione notturna. FLIR Systems produce in sette stabilimenti negli USA (Portland, Boston, Santa Barbara e Bozeman), Svezia (Stoccolma), Estonia (Tallinn). I suoi uffici sono situati in Australia, Belgio, Brasile, Cina, Corea, Dubai, Francia, Germania, Giappone, Hong Kong, Italia, Paesi Bassi, Russia, Spagna, UK ed USA. L’azienda impiega oltre 3200 specialisti dell’infrarosso, e si rivolge ai mercati internazionali attraverso una rete di distribuzione globale, che fornisce localmente attività commerciale e supporto.

Copyright © - Riproduzione riservata
Da Flir Systems il nuovo igrometro Premium che rileva velocemente l’umidità nascosta Architetto.info