Edilizia scolastica: con Porotherm Bio Plan di Wienerberger l'efficienza e' assicurata | Architetto.info

Edilizia scolastica: con Porotherm Bio Plan di Wienerberger l’efficienza e’ assicurata

wpid-4384_CentroinfanziaCentoFE.jpg
image_pdf

L’edilizia scolastica è un tema centrale nell’agenda del Governo Renzi, che attraverso uno stanziamento di oltre un miliardo di euro intende incentivare progetti di costruzione e riqualificazione degli edifici scolastici. L’iniziativa è ripartita in tre assi: #scuolebelle, per interventi di decoro e ripristino funzionale, #scuolesicure, per la messa in sicurezza e rimozione dell’amianto e delle barriere architettoniche e #scuolenuove, per interventi immediatamente cantierabili su nuove strutture da attivare attraverso lo sblocco del patto di stabilità. Si parla nell’immediato di 20.000 edifici scolastici, ovvero una scuola italiana su due.

Il quadro generale che emerge vede amministrazioni pubbliche e progettisti impegnati a pensare interventi che vanno nella direzione dell’efficienza energetica, della massima salubrità e del benessere e sicurezza degli occupanti.

Una proposta di massima efficacia che ben si adegua a questi obiettivi è rappresentata dai blocchi in laterizio rettificato Porotherm Bio Plan di Wienerberger: materiali energeticamente prestazionali ed ecocompatibili per edifici scolastici perfettamente isolati termicamente, rispondenti alle più severe normative antisismiche, resistenti al fuoco e dall’elevato comfort indoor grazie ad una eccellente traspirabilità del materiale.

Prodotti a partire da materia prima naturale e chimicamente inerte come l’argilla, offrono caratteristiche eccezionali: sono insensibili al fuoco (EI 120 per una tramezza di spessore 8 cm fino a offrire una resistenza al fuoco REI 180 per le murature portanti da 30 cm) e assicurano quindi un elevata sicurezza statica in caso di incendio oltre a non emettere alcuna sostanza nociva a contatto col fuoco. Inoltre le pareti realizzate con i blocchi Porotherm Bio Plan sono in grado di raggiungere trasmittanze termiche pari a 0,20 W/m2K senza necessità di isolanti aggiuntivi e con la loro massa elevata garantiscono uno sfasamento dell’onda termica che si attesta intorno alle 24 ore per performance di isolamento sia invernale che estivo altamente efficace. Peraltro il materiale, completamente naturale, è altamente traspirante e consente di regolare l’umidità degli ambienti interni.

SCOPRI DI PIU’ SULLE SOLUZIONI WIENERBERGER

Grazie alle loro prestazioni, i blocchi in laterizio rettificato Porotherm Bio Plan sono stati già impiegati in numerosi interventi di edilizia scolastica, tutti certificati nella migliore classe energetica (classe A). Eccone alcuni di seguito.

Nuova scuola dell’infanzia di Bibiana (Torino)

Progetto dell’Arch. Monica Godino – Provincia di Torino    

La scuola dell’infanzia di Bibiana è stata progettata per accogliere 3 sezioni, i locali di attività e di servizio. L’attenzione al raggiungimento dei “comfort ambientali” indispensabili per lo svolgimento delle attività didattiche – isolamento acustico, ottimale illuminazione naturale-artificiale, comfort termico – si sono coniugati all’idea di una scuola sempre più sostenibile, utilizzando materiali naturali, riciclabili e garantendo un sensibile risparmio energetico. 

Per la realizzazione delle pareti di tamponamento sono stati scelti i blocchi Porotherm Plan Plus 49 – 0,07 e il Porotherm Plan Plus 30 – 0,08 con fori saturi di perlite (granulato minerale ecologico), posati con sottilissimi strati di malta per ridurre la trasmissione termica e semplicemente intonacati senza necessità di isolamento aggiuntivo. Le pareti così realizzate fanno registrare elevata capacità di isolamento termico (U=0.16 W/m2K), isolamento acustico (50 dB) e resistenza al fuoco EI 240. 

Un blocco Porotherm Plan Plus 49 – 0,07

Ampliamento Asilo nido e scuola dell’infanzia “Centro infanzia” di Cento (Ferrara)

Progetto dell’Acer Ferrara (Addesso G., Benini S., Mazzetti M., Pulvirenti M.) con Mezzadringegneria srl e Studio Paolazzi

Il progetto che ha interessato il “Centro infanzia” di Cento ha previsto la realizzazione di un ampliamento della struttura scolastica esistente, che ha assunto la funzione sia di scuola materna che di nido d’infanzia.

Dal punto di vista progettuale si è voluto rispettare il concetto architettonico dell’edificio, migliorandone le prestazioni termiche e funzionali. Per questo intervento sono stati scelti i laterizi Porotherm Bio Plan, soluzioni costruttive biocompatibili prodotte con impasti di argille naturali che garantiscono un perfetto comfort abitativo interno rispettando l’ambiente circostante. In particolare, per il progetto sono stati utilizzati: per le pareti esterne i laterizi Porotherm Bio Plan 38-25/19,9 T, e per le partizioni interne le tramezze Porotherm Bio Plan 12-50/19,9, raggiungendo così gli elevati obiettivi di isolamento termico (U=0,27 W/m2K), acustico (51 dB) e di sicurezza al fuoco (EI 240) che erano stati prefissati. 

Nuova scuola Materna di Villanova (Pordenone)

Progetto di B+R Architetti: Ing. Giancarlo Cuomo    

La sfida progettuale relativa alla realizzazione di una scuola materna consiste nel declinare le scelte architettoniche alla funzionalità pedagogica degli ambienti, tenendo conto dello stretto legame tra interno ed esterno, considerando gli spazi aperti quale parte integrante del progetto architettonico ed educativo (corti a cielo aperto, patii coperti, giardini didattici ecc.).

La scuola materna di Villanova, caratterizzata da uno sviluppo orizzontale su un solo livello di 5 padiglioni, si inserisce perfettamente nel contesto ambientale in cui risiede, grazie anche all’utilizzo dei materiali naturali impiegati.
Per le pareti perimetrali sono state scelti i blocchi rettificati in laterizio Porotherm Bio Plan 38-25/19,9 T (trasmittanza parete non intonacata U= 0,27 W/m2K, potere fonoisolante della parete intonacata pari a Rw= 51 dB) prodotti con impasti di argille naturali e farina di legno senza additivi chimici e dunque totalmente ecocompatibili, in abbinamento ad un isolamento a cappotto in Eps da 10 cm (λ=0,031 W/mK), per il massimo comfort interno. 

Un blocco Porotherm Bio Plan 38-25/19,9 T

Nuovo Asilo nido comunale di Torremaggiore (Foggia)

Progetto di Apulia s.r.l. – Dott. Ing. Renato Lariccia e Dott. Ing. Michele Quaranta    

La struttura architettonica dell’asilo nido di Torremaggiore è stata progettata per offrire un ottimo collegamento tra le aule ed il grande giardino, oltre ad avere come obiettivo principale un elevato comfort abitativo perseguito attraverso ponderate scelte dei materiali e degli impianti. 

Le murature perimetrali sono state realizzate con i laterizi Porotherm Bio Plan 35-25/19,9, che consentono di raggiungere una trasmittanza termica globale pari a 0,35 W/m2k, un isolamento acustico di 51 dB e elevata reazione al fuoco REI 240. 

Un blocco Porotherm Bio Plan 35-25/19,9

Copyright © - Riproduzione riservata
Edilizia scolastica: con Porotherm Bio Plan di Wienerberger l’efficienza e’ assicurata Architetto.info