EdiLus presenta la nuova versione a Made e Saie 2013 | Architetto.info

EdiLus presenta la nuova versione a Made e Saie 2013

wpid-4123_Immagine.jpg
image_pdf

Il programma che ha prodotto cambiamenti straordinari nel calcolo strutturale continua il suo percorso di innovazione. Nuove funzioni e nuovi moduli rendono EdiLus di Acca software ancora più completo. La versione 26 introduce le analisi non-lineari per eccentricità accidentale, la nuova procedura telematica Sitas per la regione Lazio, le relazioni personalizzate con propri layout e modelli e  nuove eccezioni per rendere ancora più flessibile il calcolo e ottimizzare i risultati e i confronti tra lo stato di fatto e di progetto.

E’ stata affrontata anche la problematica dei cedimenti delle fondazioni grazie al modulo EdiLus-CF che effettua il calcolo dei cedimenti per le fondazioni superficiali adottando il metodo di Skempton-Bjerrum per i cedimenti  istantanei  e  di consolidazione e il metodo Edometrico per il cedimento in condizioni edometriche. EdiLus-CF effettua sia le verifiche dei cedimenti differenziali che le  verifiche di scorrimento ai sensi del p.to 6.4.2.2 e 6.4.2.1 del D.M. 14/01/2008.

E’ possibile dunque valutare l’effetto di eventuali spostamenti e distorsioni in fondazione sulle strutture in elevazione ed effettuare le verifiche di scorrimento sul piano di posa per le fondazioni superficiali. Le viste per i risultati geotecnici sono state ottimizzate e sono di tipo tridimensionali con  mappatura a scala cromatica per la visualizzazione dei risultati relativi alle Tensioni sul Terreno, Carico Limite, Cedimenti Assoluti, Cedimenti Differenziali facilitando  una immediata lettura  del comportamento geotecnico della struttura e l’individuazione di eventuali punti di criticità.

Riguardo gli edifici esistenti, EdiLus-EE offre nuove tipologie di intervento quali sottofondazione,  intervento con betoncino armato e FRP su pareti in cemento armato, possibilità di verificare istantaneamente l’intervento di rinforzo applicato su un elemento, elaborazione di nuove tabelle con i dati di tutte le accelerazioni di collasso per ogni singolo elemento strutturale. 

Infine, dopo il cemento armato anche l’acciaio viene  proposto in una versione light. EdilLus-AC LT verifica bullonature e saldature dei nodi con un numero limitato di aste. Si caratterizza per la  stessa flessibilità e potenza della versione full  ed è indirizzato al calcolo di piccole strutture.

Copyright © - Riproduzione riservata
EdiLus presenta la nuova versione a Made e Saie 2013 Architetto.info