I pannelli Isotec Linea per l'isolamento termico di un asilo nido | Architetto.info

I pannelli Isotec Linea per l’isolamento termico di un asilo nido

wpid-4307_AB.jpg
image_pdf

I pannelli Isotec Linea di Brianza Plastica sono statti protagonisti di un intervento di ristrutturazione di un asilo nido comunale a Boffalora sopra Ticino. L’obiettivo era rendere più efficiente dal punto di vista energetico l’edificio e per questo è stato realizzato un isolamento a cappotto su tutte le pareti esterne. La struttura scolastica era stata realizzata agli inizi degli anni Ottanta e, dalla sua costruzione, aveva subíto solo lavori di ordinaria e straordinaria manutenzione, come la sostituzione di alcune finiture e interventi in copertura. Sviluppata su due livelli, un piano seminterrato e un piano terra, aveva una struttura portante mista, composta da un telaio in cemento armato con pilastri, setti e travi, da una muratura portante in mattoni e da un solaio in laterizio gettato in opera.

Presentava dunque diversi nodi critici: dal punto di vista distributivo, gli spazi risultavano molto rigidi, le finiture superficiali denunciavano invecchiamento e usura e, infine, la struttura non rispondeva alle recenti normative sulla sicurezza e sul contenimento dei consumi energetici. Si trattava quindi di una ristrutturazione prioritaria che l’amministrazione comunale ha deciso di inserire nel programma triennale. È stato così ristrutturato l’intero piano terra attraverso una riorganizzazione degli spazi, il rifacimento totale degli impianti (elettrico e termo-meccanico), la sostituzione di finiture interne e la realizzazione di un cappotto esterno.

Fra gli elementi che hanno ispirato il progetto vi sono in primo luogo la riorganizzazione degli spazi interni con una nuova distribuzione per le attività didattiche e ricreative, la scelta di soluzioni impiantistiche rivolte al contenimento energetico e l’aumento del comfort termico per gli utenti scegliendo un opportuno sistema isolante. Per garantire sicurezza e durabilità, si è puntato sull’utilizzo di materiali con questi requisiti e per assicurare comfort e benessere per gli utenti si sono adottati alcuni accorgimenti acustici e illuminotecnici, uno studio del colore degli ambienti e l’inserimento di arredi a misura di bambino. Nel dettaglio, il progetto ha previsto che tutti gli ambienti utilizzati dai bambini si aprano verso l’esterno: le finestre sono state trasformate in porte-finestre per una migliore proiezione dello spazio interno verso l’esterno.

Gli infissi interni sono in laminato con maniglie antinfortunistiche e spigoli arrotondati, mentre quelli esterni, oltre a essere dotati di zanzariere, sono in alluminio a taglio termico con un vetraggio basso emissivo, a controllo solare e con caratteristiche tali da rispettare le normative vigenti sui requisiti acustici passivi e sulla trasmittanza. Per quanto riguarda gli impianti, quello termico prevede un riscaldamento con pavimento radiante e un sistema raffrescante di free-cooling mediante approvvigionamento del fluido-acqua direttamente dal Naviglio Grande adiacente all’asilo nido.

L’impianto prevede, inoltre, un sistema di deumidificazione per eliminare fenomeni di condensa. Infine, è stato previsto anche un solare termico, con l’installazione di pannelli in copertura e relativo serbatoio di accumulo per l’acqua calda sanitaria. L’impianto elettrico prevede l’inserimento di corpi illuminanti del tipo a basso consumo con una temperatura colore omogenea con tonalità calde sui 3.000 K°.

 

La realizzazione del cappotto esterno

 

A lavori già iniziati, è stata presa la decisione di realizzare un cappotto esterno su tutte le facciate dell’asilo e, poiché si stava realizzando una ristrutturazione importante dell’edificio, si è ritenuto opportuno migliorarne le prestazioni dal punto di vista energetico. Pertanto, si è deciso di realizzare l’isolamento con i pannelli Isotec Linea di Brianza Plastica,spessore 10 cm, e rivestimento finale con lastre Aquapanel di Knauf.

La scelta è stata suggerita dall’impresa Meneghin al progettista, architetto Giuseppe Colucci il quale dopo aver acquisito le schede tecniche del prodotto e aver accertato che le caratteristiche rispondevano ai parametri richiesti dal progetto ha scelto la soluzione Isotec di Brianza Plastica. Isotec Linea è un pannello monolitico strutturale, componibile, portante e isolante, realizzato con schiuma poliuretanica rigida a celle chiuse, dotato di correntino metallico in acciaio zincato che presenta una superficie modulare continua, sulla quale vengono successivamente fissati i gruppi di finitura.

Il pannello è conformato con battentatura longitudinale di sovrapposizione sul lato lungo e incastro a coda di rondine sul lato corto per una continuità dell’isolamento e l’eliminazione di ponti termici. Il rivestimento del pannello è costituito da lamina in alluminio goffrato sia all’intradosso che all’estradosso. Per quanto riguarda la stratigrafia delle pareti esterne, sono stati fissati direttamente sul vecchio intonaco, mediante tasselli, i pannelli Isotec Linea. Successivamente, sono state posate a secco le lastre Aquapanel di Knauf, poi rasate con velo di intonaco e infine verniciate con pitture ai silicati.

 

 

 

Isotec Linea: focus sul prodotto

 

Isotec Linea è un sistema di isolamento termico in poliuretano espanso rigido progettato per isolare coperture e facciate non ventilate rivestite con materiali metallici o altro genere di lastre a secco (ad esempio, in cemento rinforzato), adatto sia per il recupero di costruzioni già esistenti che per nuove costruzioni. Il pannello, rivestito su entrambe le superfici di alluminio goffrato, è strutturale e portante grazie al profilo metallico in Aluzinc di cui è dotato, integrato e perforato, che ne semplifica le operazioni di fissaggio.

I pannelli Isotec Linea, in sequenza di posa, realizzano così, in modo rapido, un impalcato portante, continuo, termoisolante, impermeabile alle infiltrazioni accidentali, che costituisce una base perfetta per il manto di copertura in metallo o per i rivestimenti di facciata. Questo sistema richiede il rispetto di semplici regole di installazione ed è disponibile negli spessori di 80, 100 e 120 mm. Brianza Plastica, grazie ad un costante lavoro di ricerca e sviluppo, ha reso il pannello Isotec, sempre più performante: ad oggi, infatti, è possibile dichiarare per questo prodotto, una conduttività termica dichiarata λD di 0,023 W/(mK), secondo la normativa Uni En 13165:2013.

 

 

 

 

Copyright © - Riproduzione riservata
I pannelli Isotec Linea per l’isolamento termico di un asilo nido Architetto.info