IMM COLOGNE e' sempre piu' internazionale: nel 2012 +18% di aziende straniere | Architetto.info

IMM COLOGNE e’ sempre piu’ internazionale: nel 2012 +18% di aziende straniere

wpid-4021_dok.jpg
image_pdf

Exploit di espositori dall’Italia con un incremento del 60% rispetto al 2011. “imm cologne” promuove i giovani con grande entusiasmo attraverso l’attesissimo D3 Talents. Saranno 28, selezionati tra ben 689 candidature da tutto il mondo, i progetti in mostra al D3 Contest che si svolge all’interno del Pure Village.

Sold out e gettonatissimo fra le aziende italiane, il settore Pure di imm cologne (pad. 11) si conferma il segmento protagonista con marchi prestigiosi come, tra gli altri: Arketipo, B&B Italia, Bodema, Busnelli, Cappellini, Casamania, Cassina, Cattelan, Desalto, Driade, Flexform, Frigerio, Giuliomarelli, Kartell, Poliform, Lapalma, Living Divani, MDF Italia, Minotti, Poltrona Frau, Porro, Skitsch, Sicis, Technogym, Tonon, ecc.

Anche LivingInteriors, il nuovo evento dedicato a quei settori complementari al mobile come l’arredobagno, le pavimentazioni, i rivestimenti e le decorazioni verticali e l’illuminazione, parte con il piede giusto con la presenza di espositori di altissimo livello.

E imperdibile è come sempre il D3 Talents, ormai considerato dagli addetti ai lavori un appuntamento irrinunciabile nel contesto di imm cologne.

Non è più una semplice parentesi all’interno dell’esposizione, è un must: con il D3 Talent forum, i visitatori scoprono i prodotti del futuro, il design sperimentale, creazioni originali e soluzioni ingegnose dei protagonisti del design internazionale del domani.

“Con il D3, vogliamo dare ai giovani designer l’opportunità unica di presentarsi alla ribalta internazionale (addetti ai lavori, media, aziende)” commenta Gerald Böse, CEO di Koelnmesse. “Il nostro impegno è molto apprezzato a livello internazionale. È proprio l’incontro del design sperimentale e dell’offerta proveniente dalle aziende, il contrasto tra l’avanguardia e il commerciale che fa di imm cologne un’occasione unica” aggiunge Dick Spierenburg, creative director di imm cologne.

Quest’anno, solo 28 progetti selezionati tra i 689 candidati al D3 Contest saranno in esposizione all’interno del Pure Village e 3 di questi sono stati selezionati dalla giuria internazionale dell’ambito premio Interior Innovation Award.

Per la sua posizione centrale e per la forza comunicativa, il Pure Village è l’ubicazione ideale anche per i progetti sperimentali dei giovani creativi.

Il D3 Contest dà loro la possibilità di una presentazione davvero unica e contemporaneamente dà al visitatore l’opportunità di trovare nuovi spunti e idee.

Nascono così interessanti e proficue relazioni. Lo sostiene anche Pierre Roset, titolare di Ligne Roset, che visita spesso e con interesse il D3.

In numerose occasioni, la sua azienda si è avvalsa della collaborazione di designer emergenti, soprattutto per la progettazione degli accessori, ambito nel quale il più delle volte il designer muove i primi passi. Si generano così collaborazioni interessanti sia per l’azienda, sia per la crescita dei giovani talenti.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
IMM COLOGNE e’ sempre piu’ internazionale: nel 2012 +18% di aziende straniere Architetto.info