Impermeabilizzanti per l’edilizia: il nuovo Plastivo 180 Volteco | Architetto.info

Impermeabilizzanti per l’edilizia: il nuovo Plastivo 180 Volteco

Il nuovo Plastivo 180 con tecnologia CORE CURING è composto da inerti, leganti cementizi e polimeri acrilici e impermeabilizza in via definitiva le superfici in muratura

Plastivo
image_pdf

Composto da inerti, leganti cementizi e polimeri acrilici, il nuovo Plastivo 180 di Volteco è indicato per impermeabilizzare, in presenza di spinta idrostatica sia negativa che positiva, completamente e in via definitiva, tutte le superfici in muratura

Si chiama CORE CURING l’ultima tecnologia nata in casa Volteco: un innovativo meccanismo di maturazione del composito che il reparto R&D ha sviluppato nella formulazione del nuovo Plastivo 180. Il risultato? Un rivestimento altamente impermeabile, tixotropico e flessibile, non assoggettabile a scadenza, che giunge a maturazione anche in presenza di basse temperature e di supporti parzialmente umidi.

Composto da inerti, leganti cementizi e polimeri acrilici, il nuovo Plastivo 180 di Volteco è indicato per impermeabilizzare, in presenza di spinta idrostatica sia negativa che positiva, completamente e in via definitiva, tutte le superfici in muratura soggette a piccoli assestamenti fisiologici e precedentemente trattate con malte Volteco.

In particolare, grazie anche alla sua funzione “barriera” che offre un’efficace protezione anticarbonatazione, se ne consiglia l’impiego su terrazzi e coperture, ambiti interrati in genere, piscine, vasche contenimento acque e canali, muri di fondazione, fondi e manufatti esposti al contatto diretto con l’acqua, nonché su tutte le superfici interne quali cucine, bagni, docce e pavimenti a secco. Certificato idoneo al contatto con l’acqua potabile è indicato anche per l’impermeabilizzazione di strutture destinate al contenimento di acque, piscine, fontane, altro.

L’innovativa tecnologia CORE CURING, l’impiego trasversale in ambiti diversi e i tempi di maturazione rapidi, che consentono di applicare la seconda mano già dopo 2 ore e chiudere il ciclo dell’impermeabilizzazione entro 24 ore, fanno di Plastivo 180 un prodotto insostituibile in termini funzionali, oltre che applicativi, e qualitativamente conforme agli standard più elevati.

Il basso impatto ambientale, garantito dall’impiego di materie prime prodotte con ridotte emissioni di CO2, dalle basse dispersioni di sostanze organiche volatili nell’aria e dall’utilizzo di componenti ottenuti da processi di riciclo, permette a Plastivo 180 di contribuire a totalizzare punteggio per la certificazione LEED.

Certificato UNI EN 14891 “Prodotti impermeabilizzanti applicati liquidi da utilizzare sotto a piastrellature di ceramica incollate con adesivi” e UNI EN 1504-2 “Prodotti e sistemi per la riparazione delle strutture in calcestruzzo”, ha superato brillantemente anche i severi test svolti presso Istituti esteri, come quello relativo alla sua elevata resistenza alla controspinta certificata presso l’ente svizzero “Istituto Meccanica dei Materiali SA”.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Impermeabilizzanti per l’edilizia: il nuovo Plastivo 180 Volteco Architetto.info