La facciata rivestita in grès porcellanato della nuova Scuola di Massalengo | Architetto.info

La facciata rivestita in grès porcellanato della nuova Scuola di Massalengo

E’ caratterizzato da un rivestimento di facciata in materiale ceramico a elevati standard di resistenza e durabilità il progetto fra i vincitori del Grand Prix Casalgrande Padana 2013

La Scuola primaria Giovanni Rodari, Massalengo (LO), foto di Vittorio Dozio
La Scuola primaria Giovanni Rodari, Massalengo (LO), foto di Vittorio Dozio
image_pdf

Quali sono le caratteristiche architettoniche e a quali referenze si è ispirato il progettista Alessandro Traldi per la realizzazione della Scuola primaria “Giovanni Rodari” di Massalengo, in provincia di Lodi? Vediamo i dettagli di uno dei progetti vincitori del Grand Prix Casalgrande Padana 2013 (leggi qui il nostro articolo sul premio), caratterizzato da un involucro in materiale ceramico a elevati standard di resistenza e durabilità.

Inserito in modo armonico nel paesaggio della pianura lombarda, l’intervento si caratterizza per l’elegante semplicità compositiva, il rigore formale e lo sviluppo di inedite soluzioni progettuali che conferiscono all’edificio una dignità rappresentativa e una qualità architettonica degne di un’opera di pubblico interesse quale è la scuola.

Impiegati come veri e propri componenti di un linguaggio espressivo contemporaneo, gli elementi in grès porcellanato utilizzati per il rivestimento di facciata concorrono in modo determinante a questo processo di valorizzazione. La raffinata uniformità dei fronti è definita dalla scansione ritmata del paramento ceramico, orientato da un preciso schema di posa verticale che interagisce dinamicamente con la perpendicolarità dei pannelli frangisole e dei serramenti che fuoriescono volumetricamente.

Scuola_Massalengo

foto Vittorio Dozio

Come spiega l’architetto Alessandro Traldi: “Le superfici dell’involucro rappresentano la soglia espressiva tra la natura interna dell’edificio e il contesto con cui esso si confronta, e hanno un ruolo primario per il timbro architettonico che si vuole dare dell’edificio. Il colore leggermente brunito del Granitogres Rusticato Natural Slate Red ha permesso di alludere al colore del cotto ossidato delle antiche cascine agricole lombarde a cui questo progetto rimanda in modo esplicito. È risultato determinante che la tipologia dei calchi fosse abbastanza ampia da evitare il ripetersi troppo ravvicinato dei differenti disegni dell’effetto ‘rusticato’. Le qualità del materiale ceramico hanno offerto inoltre garanzia di elevati standard di resistenza e durabilità indispensabili per un’opera pubblica.”

Breve profilo del progettista

Alessandro Traldi Nasce a Bologna (1955), si laurea a Venezia e lavora con Renzo Piano a Genova prima di aprire a Milano l’Atelier Traldi. Opera nel campo dell’architettura ma sviluppa anche numerosi progetti a scala urbana e di industrial design. Ricerca e sperimentazione sono presenti in ogni suo progetto. È un ambientalista convinto e i suoi progetti nascono all’insegna della sostenibilità e dell’ottimizzazione energetica. Ha progettato numerosi teatri, auditorium e dispositivi temporanei per spettacoli all’aperto. Tra i suoi lavori vanno ricordati: l’Istituto di Genetica Molecolare a Milano (2013), un albergo diffuso a Lajatico in Toscana (2011), uno Shopping Center a Rimini (2012), l’Auditorium del Parco a L’Aquila (2012).

Scheda del progetto

Progetto Alessandro Traldi – Atelier Traldi, Milano
Tipologia complesso scolastico
Applicazioni rivestimento di facciata
Materiali Granitogres rusticato serie Natural Slate: Slate Red cm 15×45

Copyright © - Riproduzione riservata
La facciata rivestita in grès porcellanato della nuova Scuola di Massalengo Architetto.info