La membrana ecologica per la piscina a Bergamo | Architetto.info

La membrana ecologica per la piscina a Bergamo

wpid-4116_piscinaalmederbipure.jpg
image_pdf

Lo studio F+G Associati di Bergamo è stato incaricato di progettare l’ampliamento di una piscina ad Almè, in provincia di Bergamo. Si tratta di un intervento significativo dal punto di vista architettonico: è stato infatti costruito un parallelepipedo in vetro verniciato e trattato per esterno che trasforma la vecchia struttura in un edificio riconoscibile che contribuisce a dare significato al territorio e “voce” nel contesto in cui è situato.

A livello tecnico, lo studio ha richiesto nel progetto esclusivamente materiali selezionati secondo i criteri dell’ecosostenibilità e dell’efficienza energetica. Per queste ragioni è stata adottata la membrana Derbipure dell’azienda belga Derbigum, specializzata in materiali per il rivestimento di coperture per il risparmio e la produzione di energia.

La membrana è stata applicata con l’utilizzo di un adesivo ecologico (Derbibond Nt) che non fa uso di Composti organici volatili (Cov) per l’incollaggio a freddo delle membrane impermeabili e dei sottostrati bituminosi, costituendo un ulteriore strato impermeabile e intermedio tra il supporto e la membrana stessa. Derbibond NT, a differenza dell’applicazione a fiamma, non altera le caratteristiche della membrana e inoltre compensa le irregolarità del supporto, permettendo piccoli movimenti di assestamento dell’edificio o della stessa membrana impermeabile. L’adesivo ha inoltre l’importante funzione di creare settorizzazione, fondamentale in caso di accidentali infiltrazioni.

Considerando che l’intero complesso è bianco, la membrana Derbipure – stesa per una superficie totale di 1.500 mq – ha offerto con il suo manto candido una soluzione ideale anche sul profilo estetico. La membrana è già stata riconosciuta dai principali enti internazionali: è certificata Cradle to Cradle livello Silver tramite Epea (Environmental Protection and Encouragement Agency) e Icea (Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale) per i prodotti e i materiali per la bioedilizia. Icea è l’organismo che ha ricevuto da Anab (Associazione Nazionale Architettura Bioecologica) le attività di certificazione dei materiali, dei sistemi e degli organismi edilizi secondo i criteri dell’architettura sostenibile. Anche la stessa fase di produzione è studiata per avere il minimo impatto ambientale, sia a livello di consumi energetici, sia di utilizzo di materie prime, sia di emissioni di Co2. Inoltre Derbipure Technology è composta di oli e resine vegetali, prodotti che permettono di non compromettere la biodiversità.

Applicato nel settore dell’edilizia a copertura dei tetti, Derbipure è anche cool roof, poiché permette di abbassare la temperatura dell’edificio rispetto a un normale tetto nero, limitando i costi per il condizionamento. In questo modo riduce inoltre l’effetto “isola di calore” delle aree urbane.

{GALLERY} 

Copyright © - Riproduzione riservata
La membrana ecologica per la piscina a Bergamo Architetto.info