RedArt e' l'isolamento a cappotto 'dalla A alla Z' | Architetto.info

RedArt e’ l’isolamento a cappotto ‘dalla A alla Z’

wpid-4316_REDArtGammacompletaok.jpg
image_pdf

E’ un salto di paradigma per Rockwool che non si limita più ad offrire singoli prodotti, ma un sistema completo per l’isolamento termico a cappotto: la novità lanciata dall’azienda, è RedArt, che coniuga le caratteristiche tecniche e le ottime proprietà isolanti della lana di roccia con l’estetica. RedArt è nato basandosi sull’evoluzione della domanda e delle specifiche necessità delle imprese che lavorano sia su interventi di riqualificazione sia su nuove costruzioni. Una nuova impostazione e un nuovo approccio con il cliente sono i primi aspetti da mettere in evidenza. Con RedArt, infatti, gli addetti ai lavori hanno a disposizione un sistema completo, non più un semplice pannello: è una soluzione “chiavi in mano” che consente di affidarsi a un unico partner di comprovata esperienza tecnica e affermato know-how a livello mondiale.

Tutto ciò che, oltre alla lana di roccia, occorre per creare un sistema di isolamento termico a cappotto è compreso nel sistema RedArt: malte adesive e rasanti, rete di armatura, finiture ai silicati e siliconiche, fissativi per le finiture, profili di partenza, tasselli e accessori. Scegliendo la soluzione proposta da Rockwool dunque in cantiere si avrà a portata di mano tutto il necessario “dalla A alla Z” per realizzare un sistema di isolamento termico a cappotto. Le potenzialità creative nella progettazione degli edifici, inoltre, risultano ampliate: le finiture Rockwool offrono una tavolozza di 200 colori e la possibilità di scegliere tra finiture ai silicati o siliconiche, disponibili in 3 diversi tipi di granulometrie di 1.0, 1.5 e 2.0 mm.

Il cuore isolante del sistema RedArt è il pannello rigido in lana di roccia non rivestito a doppia densità Rockwool Frontrock Max E, che, con le sue alte performance, consente di ottenere i massimi risultati di isolamento termico e acustico. In particolare la combinazione di conduttività termica e densità media assicura un ottimo comfort abitativo sia invernale che estivo. La struttura a celle aperte della lana di roccia contribuisce in modo significativo al miglioramento delle prestazioni fonoisolanti della parete su cui il pannello viene installato. Il pannello Frontrock Max E, grazie ad un valore di μ pari a 1, consente di realizzare pacchetti di chiusura “traspiranti”.

Con il variare delle condizioni termiche e igrometriche dell’ambiente, il pannello non subisce variazioni dimensionali o prestazionali. E questa è una caratteristica che si rivela estremamente importante per la durabilità del sistema a cappotto. Il pannello è inoltre incombustibile: in caso di incendio non genera né fumi tossici né gocciolamento, contribuisce a prevenire la propagazione del fuoco e ad incrementare le prestazioni di resistenza al fuoco dell’elemento costruttivo in cui è installato. Per garantire e facilitare la posa corretta di RedArt, a chiunque avrà bisogno di chiarimenti nell’utilizzo del nuovo sistema, Rockwool fornirà supporto tecnico e informazioni, a corredo del manuale di installazione, semplice e intuitivo.

Copyright © - Riproduzione riservata
RedArt e’ l’isolamento a cappotto ‘dalla A alla Z’ Architetto.info