Un Salone del Mobile vissuto da protagonisti per Ditre Italia | Architetto.info

Un Salone del Mobile vissuto da protagonisti per Ditre Italia

Al Salone Internazionale del Mobile di Milano 2017 Ditre Italia è stata protagonista, presentando numerose novità di arredo living, concepite all’insegna del designwear

Linea Bag
Linea Bag
image_pdf

Ditre Italia, leader nella progettazione e realizzazione di divani, poltrone e letti imbottiti per la zona living e per la zona notte presenta alcune importanti novità concepite all’insegna del designwear per cui il divano è un progetto di urbanistica domestica. In questa ottica ogni prodotto rappresenta uno stile di vita diverso, con una espressione di gusto e di stile nelle finiture e nella scelta dei tessuti. Il mondo dell’arredo living è complementare ad una serie di accessori come tappeti, lampade e mobili contenitori.

Fra le ultime novità il divano Bag disegnato dall’architetto Daniele Lo Scalzo Moscheri, un progetto che coniuga i migliori dettagli del mondo dell’accessorio moda, uniti ad un progetto di divano componibile. Flick-Flack, della designer scandinava Anna von Schewen, un divano semi componibile in cui il tema del meccanismo sposa il comfort con un progetto funzionale ed esteticamente unico. La linea di tappeti Stilema che interpreta la tradizione grafica del Bauhaus realizzata dal designer Stefano Spessotto. La collezione di lampade Tondina, realizzate con metallo e vetro in due varianti, da terra e da tavolo; e la madia Dialogo caratterizzata da una struttura leggera e sostenuta da un telaio in metallo che esalta il suo volume funzionale, frutto dei designer Spessotto&Agnoletto.

Infine, Ditre Italia ha partecipato al Salone del Mobile di Milano 2017 con uno stand progettato dal designer e architetto Daniele Lo Scalzo Moscheri, caratterizzato da un perimetro di cristalli che lasciava intatta la percezione dell’area di prodotto, articolata secondo le varie linee, e metteva in evidenza le qualità del singolo prodotto ma anche la componibilità dei diversi elementi. La nuova tirella tessuto Mikado presentata in occasione del Salone del Mobile, reinterpretava il tema geometrico, realizzando una collezione completa di tessuti naturali. Divani, poltroncine, complementi e accessori dialogano tra loro creando una rete che unisce i vari elementi in una storia unica e personale.

Vediamo nel dettaglio tutte le novità di Ditre Italia.

Un divano da indossare: Bag – design Daniele Lo Scalzo Moscheri

Bag è un progetto di divano componibile dalle linee rigorose, maschili, ma con accenti di materiali e dettagli che ne determinano una personalità unica. Come un abito, il divano si completa di accessori e di parti funzionali. Ottone spazzolato, nichel nero, cuoio, pelle, tessuto. Il fianco del divano può avere soluzioni alternative con bracciolo imbottito, con fianchi in cuoio, o con una struttura in metallo.

La confezione del divano può essere realizzata con trapuntatura, a cui si aggiungono dei cuscini volanti con confezione a plissè. Bag si completa con una serie di tavolini, e cubi in stone-gres che si registrano con le modularità dei componenti imbottiti. Una collezione di tessuti con trame materiche e disegni esclusivi completano una proposta unica nel suo genere.

Divano Flick-Flack – design Anna von Schewen

Flick-Flack è un divano semi componibile che evoca un nido accogliente, intimo, ma di estrema linearità. Il tema del meccanismo sposa il comfort con un progetto funzionale ed esteticamente unico. Il design inconfondibile è tratto dal pensiero di Anna von Schewen, designer scandinava, amante della cura della confezione ma ispirata da una poesia che coglie tutto lo spirito della tradizione nordica legata alla pulizia delle forme ma da una esaltazione del dettaglio.

Il cuscino sul cuscino, una visione semplice che trasforma il guanciale in una parte strutturale. Il meccanismo silenzioso consente di alzare tutti i cuscini per un completo relax del corpo, moduli asimmetrici confermano una visione contemporanea del progetto che può anche collocarsi in spazi di grandi dimensioni.

Tappeti Stilema – Design Stefano Spessotto

Una linea di tappeti che interpreta la tradizione grafica del Bauhaus quando con Herbert Bayer il laboratorio grafico ebbe il suo apice. Avendo una visione rigorosamente razionale e avanzando l’ipotesi di un legame tra scienza “pubblicitaria” e psicologia la geometria diventa protagonista indiscussa di un perimetro su cui stendere campiture, sia esso un manifesto oppure un tappeto.

Ecco allora che con un processo di sottrazione formale che tende a ridurre l’esercizio grafico ed a esaltarne invece il contenuto più intimo, Stilema esclude l’eventuale superfluo del manifesto a cui è ispirato cercando l’equilibrio assoluto.

Tre versioni: due miscele cromatiche neutre ed una più colorata.

Due dimensioni: 3×2 metri e 4×3 metri.

Realizzati completamente a mano i tappeti Stilema sono un prodotto di qualità che si armonizza a tutta la collezione Ditre Italia.

L’illuminazione Tondina e i contenitori Dialogo – design Spessotto&Agnoletto

Tondina è un progetto di illuminazione in metallo e vetro. L’esile struttura metallica in tondino ottonato spazzolato vede un disassamento che vuole suggerire una crescita a spirale della sorgente. In quest’ottica il supporto rinuncia a qualunque valenza estetica unicamente per valorizzare la sorgente luminosa nella sua essenza sferica.

La luce diventa così protagonista del progetto dove la funzione si annulla nel segno poetico minimale di una fonte luminosa pura come il sole. Per la sua essenzialità Tondina è facilmente collocabile in ogni contesto. Ha una variante a terra e una da tavolo. Due sono anche le finiture del vetro, trasparente e opalino. Dialogo è una gamma di contenitori, madie e portaTv, caratterizzata da una struttura snella sostenuta da un telaio in metallo che ne esalta il volume funzionale.

Il legame al mondo dell’imbottito è fortemente presente grazie ad una finitura “tessile” ottenuta con l’originale texture lignea nelle tonalità del grigio e tortora. Questa finitura, in alternativa all’essenza di Eucalipto riveste gli elementi contenitivi delle madie o della base portaTV.

La collezione si compone in 4 pezzi: una madia/consolle su piedi alti, una madia/ portaTV su piedi bassi, una madia capiente ed una madia/portaTV più contenuta. Altri elementi caratterizzanti: terminali in ottone sagomati a tornio e vetro fumé in due colorazioni.

Ditre Italia: dal 1976 ad oggi

Riconosciuta a livello internazionale per la qualità manifatturiera, l’eccellenza sartoriale del Made in Italy, Ditre è un’azienda italiana che realizza imbottiti e complementi di design.

Ogni prodotto racconta oltre quarant’anni anni di storia legata alla tradizione artigianale dell’imbottito che nasce dai fratelli De Marchi nel 1976 a San Martino di Colle Umberto. Il loro laboratorio diventa sempre più organizzato e per rispondere ad una richiesta di prodotto personalizzata diventa un’importante azienda seriale.

Oltre alla capacità imprenditoriale, Ditre Italia conferma anno dopo anno una attitudine al dettaglio e alla artigianalità che contraddistingue le sue collezioni. La storia di ieri è l’unicità di oggi. Ditre Italia realizza manufatti di alta qualità rispettando le norme più severe, per quanto riguarda l’approvvigionamento di materie prime e il ciclo produttivo, per questo utilizza solo pelli di prima scelta e tecnologie d’avanguardia. Un ciclo di qualità totale nel rispetto costante dei parametri per una realizzazione di eccellenza.

Ditre Italia ha intrapreso un percorso basato su un linguaggio personale, e di forte identità. Chi apprezza questa azienda, non acquista soltanto degli oggetti esclusivi, ma sposa, più o meno consapevolmente, un modo di vivere, una visione del mondo. Il designwear è il nuovo paradigma che trasforma il prodotto in qualche cosa di desiderabile e con l’obbiettivo di esprimere un’opinione che non sarà mai legata alle mode, ma coordinata da puro stile.

Per maggiori informazioni, consultare il sito.

Copyright © - Riproduzione riservata
Un Salone del Mobile vissuto da protagonisti per Ditre Italia Architetto.info