Zeromax, il pavimento radiante oltre ogni limite di spessore | Architetto.info

Zeromax, il pavimento radiante oltre ogni limite di spessore

wpid-4229_zeromaxvilla.jpg
image_pdf

Il pavimento radiante è ancora una soluzione altamente innovativa? Certamente, se consideriamo le evoluzioni tecnologiche portate da alcune realtà specializzate di questo comparto. In particolare Eurotherm, azienda di Frangarto (Bz) attiva da decenni nel settore, per cui la capacità di far avanzare la tecnologia verso una sempre maggior qualità costruttiva nell’ottica della massima efficienza è da sempre elemento imprescindibile della propria filosofia aziendale. E l’innovazione nel settore dei sistemi radianti si sposa benissimo alla fase storica in cui stiamo vivendo, con la necessità sempre più stringente di intervenire sul parco edilizio tramite ristrutturazioni ‘efficienti‘, introducendo soluzioni più ‘prestazionali’ che peraltro possono godere di un regime fiscale agevolato.

Un’ulteriore conferma della capacità innovativa del sistema radiante arriva con Zeromax, pavimento radiante a minimo spessore, che ha recentemente vinto il Klimahouse Trend 2014, il premio conferito da Fiera Bolzano, come miglior prodotto per la categoria “Ristrutturare per abitare meglio”. Un riconoscimento importante per Eurotherm, che arriva in coincidenza con il festeggiamento dei 30 anni di attività.

Zeromax è un sistema speciale di riscaldamento e raffrescamento a pavimento radiante che si ottiene fresando direttamente il supporto alla pavimentazione e inserendo poi la tubazione nelle gole di fresatura così create; in questo modo l’impianto occupa uno spessore davvero minimo.

Grazie alle sue caratteristiche, il sistema garantisce la massima integrazione negli ambienti; lo spessore ridotto permette una minima inerzia, e quindi tempi estremamente rapidi di riscaldamento e raffrescamento della superficie interessata. Vengono a ridursi sensibilmente anche i tempi di installazione dell’impianto.

La fresatura del pavimento è eseguita da personale specializzato Eurass, servizio d’assistenza operativa in cantiere di Eurotherm che garantisce una posa a regola d’arte. Grazie alla speciale macchina fresatrice è possibile ottenere l’interasse della tubazione più idoneo al fabbisogno energetico dei locali da riscaldare/raffrescare.

All’ultima edizione di Klimahouse è stata presentata anche l’applicazione Zeromax R, sviluppata in collaborazione con Röfix, che prevede un sottile strato di livellina che rende più uniforme lo strato di supporto su cui viene effettuata la fresatura e che contribuisce per le sue caratteristiche alla trasmissione ottimale del calore. In questa versione c’è la possibilità di lasciare integro il pavimento preesistente dopo averlo ricoperto con la livellina Röfix, su cui viene fresato il tubo.

La possibilità di fresare molteplici tipologie di supporto fa del sistema Zeromax la soluzione ideale da impiegare nella posa di un sistema radiante sia all’interno di nuovi edifici che in costruzioni da risanare. Il sistema è idoneo anche per strutture prefabbricate, nelle quali la posa di una lastra gesso-fibra diminuisce sensibilmente i tempi di lavorazione.

L’abbinamento con la regolazione evoluta Smartcomfort consente di stabilire temperature personalizzate di comfort nei vari ambienti e garantisce la miglior gestione dell’impianto radiante in tutte le funzioni di riscaldamento, raffrescamento e trattamento aria (nuova Vmc) tramite un unico display-utente, riducendo al minimo gli sprechi di energia e potenziando le rese.

Fig.: Impianto radiante a pavimento Zeromax di Eurotherm a minimo spessore. Il sistema si basa sulla posa della tubazione all’interno di guide fresate direttamente nello strato di supporto. Vengono così a ridursi sensibilmente i tempi di installazione dell’impianto. Il ridotto spessore del sistema garantisce tempi rapidi di riscaldamento e raffrescamento della superficie. Utilizzando una speciale macchina vengono ricavate all’interno del supporto le guide nelle quali viene alloggiato il tubo. Non resterà quindi che ricoprire il sistema con la finitura (piastrella, parquet, ecc.) più idonea alle proprie esigenze.

Tra le più illustri applicazioni del sistema Zeromax, la basilica della Salute a Venezia, di recente ristrutturata adottando il sistema di pavimento radiante e una suggestiva villa privata a Riva del Garda (Tn), dove Zeromax è stato scelto per garantire agli occupanti il massimo del comfort e la massima integrazione negli ambienti.

Fig.: Una veduta della villa privata a Riva del Garda (Tn)

Fig.: La Basilica della Salute a Venezia

Zeromax sarà presentato anche alla Mostra Convegno Expocomfort 2014, dal 18 al 21 marzo 2014 presso Fiera Milano Rho, all’interno del Padiglione 5, Stand G11-19. Per maggiori informazioni, visitare il sito.

Copyright © - Riproduzione riservata
Zeromax, il pavimento radiante oltre ogni limite di spessore Architetto.info