Still life: nature morte "vive" | Architetto.info

Still life: nature morte “vive”

wpid-4693_stilllife.jpg
image_pdf

“Still life” è il titolo della creazione dell’artista digitale Scott Garner, il quale con il supporto dell’agenzia di design americana “Superfad”, ha elaborato un tipo di pittura interattiva.

Quello che tradizionalmente è fissato su una tela, una natura morta, ad esempio, l’unidimensionale per eccellenza, viene trasposto nel tridimensionale attraverso un software sensibile al movimento.

Come spiega lo stesso artista, l’idea è sorta dalla convinzione che lo still life non fosse irrevocabilmente qualcosa di immobile. Mediante il software Unity 3D, egli è riuscito a mettere in pratica la sua idea: creare un mondo in movimento all’interno del quadro. Questo avviene tramite un televisore a schermo piatto inserito all’interno di una cornice. Sul retro è collocato un sensore che percepisce il movimento che comunica con il software, permettendo al quadro di “rispondere” alle sollecitazioni di chi lo muove.

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
Still life: nature morte “vive” Architetto.info