Teriomorfismi | Architetto.info

Teriomorfismi

wpid-4208_transformerUSBflashdrive.jpg
image_pdf

La forma animale esercita un irresistibile appeal a cui l’uomo non è in grado di resistere. Il meraviglioso, il terrifico, l’armonioso, il mostruoso, il performativo sono tutte categorie ispirate al teriomorfismo ed esprimibili attraverso altrettante teriomorfie. […]

La zoomimesi non consiste soltanto nell’acquisire l’alterità teriomorfica, attraverso la semplice imitazione/incorporazione o il più articolato processo del rimaneggiamento proprio dell’ispirazione. Sono componenti della zoomimesi a) il confronto: mettere in rapporto le proprie prestazioni con quelle dell’alterità animale: b) il dialogo: cercare forme di complementarietà fra le proprie performance e quelle dell’alterità animale; c) la partnership: costruire sinergie tra il proprio repertorio performativo e quello dell’alterità animale; d) l’ibridazione: realizzare una  nuova prestazione attraverso la fusione di una performatività umana con una non-umana. […]

L’ibridazione con l’alterità animale sposta la soglia di intervento acquisitivo (sensoriale, percettivo, o senso cognitivo, ovvero gli input) e di intervento operativo, ossia le aree e la dimensione del campo d’azione dell’uomo sul mondo.

[Post-human. Verso nuovi modelli di esistenza, Bollati Boringhieri, Torino 2002, pag. 121-122]

.

Copyright © - Riproduzione riservata
Teriomorfismi Architetto.info