Tra spirito e natura | Architetto.info

Tra spirito e natura

wpid-4189_pierrelucbeaudryphyto.jpg
image_pdf

Nella domosfera si rispecchiano vividamente tutti in paesaggi che conducono la semplice esistenza biologica a comporsi in una storia e in una cultura. Ma questi paesaggi non restano confinati nel regno delle pure idee: al contrario, si inverano in oggetti storicamente precisati, in architetture, sentimenti, ambienti e, più oltre, in comportamenti codificati, in rapporti interpersonali in costruzioni sociali, ovvero in uno sterminato crogiuolo fatto di pura vitalità e di pura idealità, che trapassano di continuo l’una nell’altra, mescolandosi e trasformandosi in una ininterrotta produzione di cose ed eventi. Per dirla in termini kantiani, l’abitare umano nasce, al pari di quello degli animali, come effectus della natura, ma si organizza storicamente come opus dell’intelligenza e della progettualità tipiche degli umani, senza mai staccarsi dalla sua matrice biologica originaria, che anzi esso riconferma in ogni sua più elevata manifestazione.

[Dell’abitare. Corpi spazi oggetti immagini, Einaudi, Milano 2008, pag. 9]

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Tra spirito e natura Architetto.info