Il Premio Inu 2016 al Giro d'Italia | Architetto.info

Il Premio Inu 2016 al Giro d’Italia

La storica manifestazione ciclistica ha vinto il premio annuale del Congresso nazionale dell'Istituto di urbanistica. Ecco perché

giro_italia
image_pdf

Il Premio Inu, assegnato all’interno del Congresso dell’Istituto nazionale di urbanistica, svoltosi dal 28 al 30 aprile a Cagliari, va al Giro d’Italia. Nato nel 1999, il premio è stato consegnato alla manifestazione ciclistica, rappresentata dal direttore Mauro Vegni, nel corso della seconda giornata del XXIX Congresso dell’Inu, in svolgimento a Cagliari, all’Auditorium di Piazza Dettori.

Il Giro d’Italia è stato scelto perché: “mantiene forte la dimensione Paese e valorizza i sistemi locali attraverso emozioni epiche, legate alle specificità dei luoghi e delle comunità che li abitano; è un mezzo di comunicazione di massa che, seguendo tracciati diversi, racconta la rete dei paesaggi e rivolgendosi a un pubblico ampio ed eterogeneo rafforza qualità e identità dei luoghi, amplifica e promuove l’uso della mobilità dolce quale mezzo per vivere l’ambiente; collegando territori, città, sport, cultura, tradizione, arte, storia richiede visioni integrate e sistemi di pianificazione al fine di tutelare, valorizzare e riqualificare le eccellenze“.

Dalla sua nascita il Premio INU è stato conferito a personalità del mondo della cultura, della politica e delle professioni, che con la loro opera “hanno contribuito in modo particolarmente significativo al progresso, alla diffusione e al sostegno della cultura urbanistica nella società italiana“. Il premio è stato attribuito, per citarne alcuni, a: Gabriele Basilico, fotografo; Marco Paolini, attore; Angelo Vassallo, sindaco di Pollica (Salerno). E’ la prima volta che non viene conferito a una persona bensì a una manifestazione.

A questo link sono disponibili gli appunti congressuali del Congresso nazionale Inu 2016.

Copyright © - Riproduzione riservata
Il Premio Inu 2016 al Giro d’Italia Architetto.info