Otto interventi di 'micro-urbanistica' per riqualificare il lungomare di Bari | Architetto.info

Otto interventi di ‘micro-urbanistica’ per riqualificare il lungomare di Bari

Grazie a un accordo tra Ance, Confindustria e Inarch, il Comune di Bari dà il via a un maxi-progetto di riqualificazione della costa del capoluogo pugliese

bari_lungomare
image_pdf

Per una città come Bari sviluppatasi attorno alla presenza del mare – e che può vantare, ragionando in termini di macro-area, 42 km costieri – il lungomare è un elemento centrale a livello urbanistico. In questo senso è particolarmente rilevante il progetto che il Comune ha presentato nei giorni scorsi: nato attraverso la formalizzazione di un accordo con Confindustria, Ance e Inarch, l’accordo prevede la realizzazione di una serie di studi di fattibilità che porteranno alla progettazione di 8 interventi di riqualificazione di altrettante zone della costa cittadina, da Santo Spirito a Torre a Mare, per ricucire il rapporto della città con il nostro mare.

Come ha spiegato il sindaco, Antonio Decaro, l’obiettivo è rispondere allo sviluppo della città attraverso “interventi di micro-urbanistica” che vedranno coinvolti anche i cittadini. “Infatti durante questa fase, attraverso l’Urban center, attiveremo un grande percorso di partecipazione e confronto con la città per testare la validità dei nostri interventi in itinere”, afferma Decaro.

Per scoprire le aree interessate dagli studi di fattibilità, clicca la gallery di seguito.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Otto interventi di ‘micro-urbanistica’ per riqualificare il lungomare di Bari Architetto.info